/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | mercoledì 02 maggio 2012, 15:35

Pallanuoto: memorabile Mediterranea vince (7-5) in Siberia e si aggiudica la Coppa Len

Condividi |  

Storico risultato per la formazione imperiese che corona un ciclo straordinario delle ragazze di Marco Capanna.

JUGRA KHANTY MANSIYSK-MEDITERRANEA IMPERIA 5-7
(2-2, 1-1, 2-3, 0-1)
Jugra Khanty-Mansiysk: Protsenko, Gerasimova, Sorokina, Zubacheva, Isakova, Anna Zubkova, Tavakina, Vylegzhanina 4 (2 rig.), Timofeeva, Gritsenko, Chebotova 1, Anastasia Zubkova, Shishova. All. Zacharov.
RN Mediterranea Imperia: Giulia Gorlero, Solaini, Borriello, Gloria Gorlero, Stieber 1, Emmolo, Ralat 1, Russo 1, Risivi 2, Bencardino, Drocco, Pomeri 1, Casanova 1. All. Capanna.
Arbitri: Vasiliou (Grecia) e Taylan (Turchia).

Marco Capanna e le sue meravigliose ragazze sono stati di parola. Dopo la sconfitta nella gara di andata alla Cascione (12-13 contro la Jugra Khanty-Mansiysk), avevano giurato che la doppia sfida per la conquista della Coppa Len (l’equivalente pallanuotistico dell’Europa League del calcio) era ben lungi dall’essere chiusa a favore delle avversarie e che la gara di ritorno sarebbe stata ben altra cosa. Così è stato e in una piscina russa gremita di gente e ribollente di tifo, le giallorosse hanno gelato le avversarie che con troppa precipitazione avevano festeggiato il successo alla Cascione come se la Coppa fosse già acquisita.

La partita di ritorno si è invece trasformata in una lunga battaglia giocata punto a punto e azione per azione, con vantaggi sempre minimi e sprint decisivo della Mediterranea che, unica squadra a saper raggiungere il doppio vantaggio, ha poi saputo conservarlo fino alla sirena conclusiva. In avvio di incontro Giulia Emmolo ha fallito un rigore mentre la Vylegzhanina non ha fallito il suo penalty, sbloccando il risultato. Ottima la reazione imperiese, con le reti di Risivi e Russo,prima che ancora la Vylegzhanina siglasse il 2-2 definitivo del primo quarto.

Due le reti della seconda frazione, realizzate ancora da Vylegzhanina (rigore) e Risivi, con i portieri Protsenko e Gloria Gorlero assoluti protagonisti. Copione che si ripete anche nel terzo periodo, con il quarto centro personale della Vylegzhanina e la replica della Casanova. Dopo il botta e risposta tra Chebotova e Ralat, in acqua nonostante il naso rotto, e prima dell’ultimo intervallo, è stata Francesca Pomeri a portare in avanti la Mediterranea che, nonostante qualche sofferenza (inferiorità numerica per il secondo fallo grave della Casanova e cartellino giallo per mister Capanna) mantiene il vantaggio.

Nell’ultimo quarto le giallorosse hanno avuto chiara la percezione di poter compiere l’impresa. Con una difesa attenta e una Giulia Gorlero sicura tra i pali, è stata la sempiterna Mercedes Stieber, a 5 minuti e 40 secondi dal termine, a trovare il gol del doppio vantaggio conservato poi con grandissimo coraggio e immensa volontà fino alla sirena conclusiva che ha sancito la vittoria della Mediterranea, con tuffo collettivo in acqua per un trionfo che cambia il corso della storia dello sport imperiese.

L'allenatore Marco Capanna ha detto: “Io amo queste ragazze. Tutto quello che è stato il mio lavoro ha sempre come obiettivo finale il vederle un giorno felici, gioire insieme di una vittoria importante e oggi è andata così. Mi sento fortunato e orgoglioso, sono persone e atleti splendidi che hanno portato mentalità vincente nella nostra città, non hanno ascoltato i soliti discorsi vecchi… ‘è impossibile’ o ‘la non si può fare’. Non viviamo lo sport cosi noi, lavoriamo e il lavoro paga sempre! La partita di oggi è stata ottima, di testa e cuore. Tutte hanno lavorato per mettere un mattoncino e tenere il ritmo alto sapendo che le russe avrebbero patito. Difesa forte, perfette in inferiorità numerica 0 su 6, avevamo detto di lottare per vincere ogni parziale. I primi 2 parziali sono finiti in pareggio, gli ultimi 2 a favore nostro. Torniamo giovedì notte con una bellissima coppa, un bel sorriso ,tanta convinzione e voglia di lavorare. Non crediamo di essere bravi e di certo non ci accontenteremo ora. Prepareremo Firenze e poi Padova anche perché c'è qualche sassolino da levare. Io posso dire che non l'ora che sia lunedì per preparare questa final four, adesso è proprio bello vederle felici festeggiare. Sono grandi!”

La Mediterranea Imperia rientrerà in Italia nella serata di domani, giovedì 3 maggio. L’arrivo a Linate è previsto attorno alle 21, ad Imperia per le 24 circa. Già fervono i preparativi per i festeggiamenti. 

Il sindaco Paolo Strescino ha commentato così la vittoria: "Queste ragazze e questa società, gestita dal suo presidente Luca Ramone, si meritano questo grandioso risultato. Sono davvero felice per questa vittoria, queste ragazze stanno regalando a tutta la città emozioni indescrivibili". 

(Nella gallery le foto della finale di andata)

Carlo Alessi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore