/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| venerdì 11 gennaio 2019, 07:21

Luminarie a Triora e nelle frazioni: Bianchi "Riscontro molto positivo dalla popolazione. Guardiamo già a dicembre 2019"

Quest'anno le luminarie sono state fornite dalla Tati Creation di Castronno in provincia di Varese (La stessa impresa che ha abbellito le vie e le piazze di Sanremo ndr)

C’è grande soddisfazione a Triora per l’impronta data dall’amministrazione comunale alle festività natalizie. Come è noto la ‘Befana tutte le feste porta via’ e di solito è la data canonica per smontare le luminarie e gli addobbi nelle case. Così anche nel paesino delle streghe si preparano a smontare le decorazioni luminose che hanno caratterizzato questo Natale. 

“Il riscontro nel borgo è stato molto positivo. - ci racconta il responsabile, il consigliere comunale Fulvio Bianchi - Gli addobbi sono piaciuti tanto a Triora quanto nelle frazioni. Tutti questi piccoli paesini trioraschi hanno ricevuto le luminarie. Ci tengo a ringraziare la ditta che le ha fornite, la Tati Creation di Castronno in provincia di Varese (La stessa impresa che ha abbellito le vie e le piazze di Sanremo ndr). E’ stato fatto un ottimo lavoro come non si vedeva da tempo”.

Un risultato positivo per la popolazione ed accolto con soddisfazione da tutta l’amministrazione del sindaco Massimo Di Fazio. La spesa per le luminarie era in linea con gli anni passati ma grazie ad una migliore ripartizione è stato possibile estendere la collocazione degli addobbi oltre che nel centro di Triora anche ai borghi più remoti. E’ così che passeggiando nel paese delle streghe si potevano osservare palline di Natale, le scie luminose che richiamano la stella cometa e molto altro.

“Ci siamo impegnati molto con la convinzione di poter regalare un po’ della magia natalizia a partire proprio dai nostri carruggi e dalle vie d’accesso e soprattutto anche alle frazioni. - conclude Bianchi - In questi giorni inizieremo a smontare le luminarie ma intanto guardiamo già a dicembre 2019. Ci piacerebbe trovare soluzioni che portino ad abbellire ancora di più il nostro amato paese”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore