/ 

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

Cerca nel web

| venerdì 12 gennaio 2018, 18:30

Taggia: vertice in Prefettura per parlare di San Benedetto, Conio "Incontro positivo. Bisogna portare l'evento nei canoni delle normative sulla sicurezza"

La preoccupazione maggiore riguarda come sempre gli aspetti pirotecnici legati alla manifestazione che quest’anno cadrà il 10 febbraio

I festeggiamenti per San Benedetto a Taggia sono stati al centro di un incontro avvenuto stamattina in Prefettura ad Imperia. Il Prefetto Silvana Tizzano ed il questore Cesare Capocasa, hanno incontrato per Taggia: il sindaco Mario Conio, l’assessore Espedito Longobardi, il comandante della Polizia Locale, Enrico Borgoglio ed alcuni rappresentanti della manifestazione. Oltre a loro non mancavano anche i comandanti provinciali dei Carabinieri Rinaldo Ventriglia e della Guardia di Finanza Alfonso Ghiraldini.

Il confronto odierno era atteso da tempo. Tra gli organizzatori di San Benedetto c’era parecchia apprensione dovuta all’introduzione delle nuove disposizioni sulla sicurezza varate con l’arcinoto ‘Decreto Minniti’. La preoccupazione maggiore riguarda come sempre gli aspetti pirotecnici legati alla manifestazione che quest’anno cadrà il 10 febbraio. Quando si parla di San Benedetto si parla anche di furgari, vera e propria tradizione delle famiglie tabiesi. Un elemento tuttavia appartenente al privato cittadino ma non di certo legato all'organizzazione ufficiale.

Proprio su questi aspetti folkloristici dell’evento si sono iniziate a vagliare diverse possibilità. I contenuti dell’incontro sono riservati ma c’è la possibilità che San Benedetto subisca inevitabilmente qualche modifica in particolare sull'uso degli artifici pirotecnici, quali utilizzare, dove e quindi con un calcolo preciso sulle distanze da adottare rispetto al pubblico. Andranno adottati nuovi accorgimenti per quanto riguarda la sicurezza. 

Da settimane, i gruppi che ruotano intorno all’evento stanno portando avanti un’intensiva opera di autofinanziamento per la riuscita della manifestazione. L’organizzazione vera e propria sarà nelle mani del Comune. Ad oggi sono al vaglio alcuni aspetti di natura logistica per dare anche una nuova chiave di partecipazione a questa festività. 

Al termine dell’incontro in Prefettura bocche cucite sui dettagli organizzativi dell'edizione 2018 della serata di San Benedetto. Soltanto il sindaco di Taggia, Mario Conio, ha rilasciato un commento: “E’ stato un incontro molto positivo. Sua Eccellenza il Prefetto ed il Questore, così come gli altri rappresentanti delle forze dell’ordine hanno apprezzato molto l’impostazione che abbiamo voluto dare. Sono rimasti stupiti dal fatto che ci siamo mossi con un mese di preavviso, producendo la documentazione richiesta. Ci sono ancora delle carte da inviare e degli aspetti da chiarire. Quella di questa mattina è stata l’occasione per ragionare insieme agli altri componenti della commissione sulle modalità della festa. Il Comune si farà carico della manifestazione. La volontà comune è di riuscire a portare San Benedetto nei canoni delle normative sulla sicurezza, alla luce del decreto Minniti. Ci saranno ancora degli incontri e non escludo che possa esserci anche un sopralluogo a Taggia”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore