/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2012, 13:34

Un arresto della Polizia per l'esultanza 'eccessiva' di ieri sera in via Roma, in arrivo una serie di denunce

L'arrestato è un 36enne tunisino mentre, una volta identificati gli altri 'facinorosi', questi rischiano multe da 2582 a 10329 Euro. Picchiato anche un giornalista.

Un arresto della Polizia per l'esultanza 'eccessiva' di ieri sera in via Roma, in arrivo una serie di denunce

Un 36enne tunisino, Kaies Bohli, già noto alle forze dell'ordine per una serie di precedenti, è stato arrestato per violenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma anche denunciato per istigazione a delinquere, detenzione di stupefacenti e di uno spray anti aggressione la cui detenzione non è consentita dalla legge.

L'uomo è stato arrestato nella tarda serata di ieri, poco dopo il fischio di chiusura della partita di calcio tra l’Italia e l’Inghilterra, quando un nutrito gruppo di facinorosi si riuniva nel centro cittadino per celebrare la qualificazione alle semifinali del Campionato Europeo in svolgimento in questi giorni. Nel corso della serata, come documentato dalle nostre foto e filmati, decine di persone hanno bloccato gli automobilisti ed i cittadini che transitavano in via Roma.

Le immagini di ieri sera

Il personale della volante ne ha identificato alcuni mentre, per risalire all’identità degli altri sono in corso attività d’indagine nelle quali si farà ricorso alle immagini delle telecamere cittadine. Stamani gli agenti della sezione investigativa di questo Commissariato ha effettuato alcune perquisizioni nelle abitazioni di pregiudicati cittadini riconosciuti quali partecipanti all’assurda festa. Uno di questi è proprio Kaies Bohli. Tutti i responsabili dei fatti della tarda serata di ieri, non appena identificati, al pari di Bohli, saranno denunciati alla Autorità Giudiziaria nonché multati per il reato depenalizzato di blocco stradale che prevede la sanzione amministrativa che va da 2582 a 10329 Euro.

A notte fonda è stato anche colpito con un calcio un giornalista.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium