/ Imperia Golfo Dianese

Che tempo fa

Cerca nel web

Imperia Golfo Dianese | 25 maggio 2012, 17:02

Diano Marina: oltre 2 ore di domande al Sindaco, Chiappori: "La GM Spa ha corrisposto 74mila euro ad Angela Basso (figlia dell'ex Sindaco)

La serata iniziata poco dopo le 21, è durata oltre 2 ore nelle quali il primo cittadino ha dovuto affrontare le questioni cittadine più spinose.

Diano Marina: oltre 2 ore di domande al Sindaco, Chiappori: "La GM Spa ha corrisposto 74mila euro ad Angela Basso (figlia dell'ex Sindaco)

Davanti ad una platea di oltre 200 persone il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori ha risposto alle domande rivolte dai giornalisti presenti (Maurizio Tagliano de La Stampa e il sottoscritto). La serata iniziata poco dopo le 21, è durata oltre 2 ore nelle quali il primo cittadino ha dovuto affrontare le questioni cittadine più spinose.

L'audio della serata cliccando QUI.

Grandi opere, questione G.M., caso vigili, parcheggi, Imu, turismo, spiagge libere sono stati solo alcuni degli argomenti toccati durante la serata. In sala presenti anche il consigliere di minoranza Edoardo Marino, il segretario di Rifondazione Comunista Pierluigi Zuccolo, la comandante della polizia municipale Daniela Bozzano e Vittorio Desiglioli consigliere provinciale PD. Assenti il capogruppo di “Diano Insieme”, Fiorenzo Batistotti e i due consiglieri della lista “Muratorio Sindaco” Angelo Basso e Monica Muratorio. 

Situazione finanziaria dell'Ente
“Abbiamo trovato una situazione finanziaria terribile. Abbiamo pagato oltre 1,3 milioni di euro di una transazione per il servizio rifiuti risalente al 1996, ciò ci ha costretto ad aumentare la tarsu del 35%. Abbiamo ancora 1,7 milioni da pagare alle imprese, 800 mila li abbiamo già pagati. Ho detto al mio assessore e al segretario che preferisco sforare il patto di stabilità che non mettermi qualcuno sulla coscienza. Fino al 2013 siamo praticamente costretti ad aspettare per fare altri interventi importanti. L'amministrazione Guglieri aveva lasciato due mutui noi ne abbiamo trovati 40, quindi vuol dire che 38 mutui sono stati accesi in dieci anni che sul bilancio comunale pesano ogni anno 1,5 milioni di euro”.

Grandi opere
“I tempi per il raddoppio della linea ferroviaria si sono allungati, credo che prima del 2018 – 2020 l'opera non sarà finita. Stiamo trattando con la Regione per il collettamento della rete fognaria al depuratore di Imperia. Per il finanziamento dell'opera, oltre ai 3 milioni di euro finanziati dal Governo, stiamo valutando alcune opzioni con la G.M. spa e la nuova società Riviera acque. Per quanto riguarda il porto c'è andata bene, la progettazione è costata 1,4 milioni di euro e i costi di realizzazione erano previsti 40 milioni chi lo faceva? Anche se ci sono delle priorità la progettazione per la ristrutturazione del porto sarà presentata entro fine anno. Dobbiamo trovare qualcuno che finanzi l'opera e in cambio magari daremo loro la gestione dei servizi”.

G.M. spa
“In 10 anni la G.M. non ha praticamente prodotto utili ed è stata ricapitalizzata. Sino a gennaio non riuscivo a parlare con gli amministratori e quando sono entrato ho bocciato il bilancio. L'amministratore unico ha provveduto a tagliare almeno del 50% quasi tutte le voci del bilancio del 2011. L'affitto per gli uffici è costato 272 mila euro corrisposto a Perasso. Poi c'è la voce consulenze: dal 2004 al 2011 abbiamo pagato 74 mila euro a Basso Angela (figlia di dell'ex sindaco Angelo Basso,ndr) che non è mia figlia. Oltre 270 mila euro allo studio “Leone”(coordinatore cittadino del Pdl ad Imperia). Abbiamo preventivato 30 mila euro in meno per il personale. Abbiamo chiuso il problema legato alla causa della sala da ballo. Il sottopasso del torrente San Pietro sarà ripristinato entro fine anno”.

Fogne
"Abbiamo assegnato un appalto per intervenire nelle vie del centro, inoltre, metteremo dei tombini anti-odori. Nei prossimi giorni provvederemo ad individuare i punti critici e interverremo. Il problema è che ci vogliono davvero molti soldi e comunque è la nostra priorità".

Turismo
“Devo dire grazie alle associazioni, Confcommercio, Federalberghi, Confesercenti, e tutte le altre che ci danno una mano ad organizzare le manifestazioni. Abbiamo fatto delle scelte: il carnevale, l'infiorata, il teatro, i fuochi d'artificio estivi. Quest'anno non ci possiamo permettere le luminarie natalizie. Abbiamo stanziato 180 mila euro per la stagione estiva, mi sembra abbastanza”.

Parcheggi e Viabilità
Metteremo la sbarra al parcheggio davanti al cimitero per evitare che entrino i camper, Diano Marina ha strutture attrezzate per contenerli tutti. Il parcheggi rientrano nel nuovo progetto di ampliamento del porto. Stop alle biciclette nel centro pedonale, fioccheranno multe salate. Inoltre in corso Europa sarà ripristinato il doppio senso. Sull'incompiuta rimarrà il parcheggio così com'è.

Spiagge libere
“Non ero a conoscenza della legge che prevede il 40% delle spiagge libere, valuterò la cosa e prenderò provvedimenti”.

Caso Vigili
"Ho chiuso la questione così come mi ha chiesto il Giudice, il Comune ha seriamente rischiato di dover pagare una cifra ben superiore. Ho saputo che qualcuno ha fatto un esposto alla Corte dei Conti sulla sentenza, dico solo che se mi fanno tornare indietro pagheranno loro. Confido nella professionalità dei vigili, devo dire che quello che è successo il XXV aprile mi ha dato molto fastidio, se non se la sentono di fare i vigili a Diano vadano da qualche altra parte”.

Rifiuti
“Attendiamo che il nuovo appalto dei rifiuti si concretizzi. Confidiamo che la percentuale molto bassa di raccolta differenziata aumenti con questa nuova azienda. Saranno cambiati tutti i cassonetti”.

Scuole
Stiamo lavorando a tempo pieno per la concretizzazione del nuovo polo scolastico. Villa Scarsella non sarà più una scuola. Il nuovo edificio dovrebbe sorgere poco sotto il palazzetto dello sport sulla strada di cantiere inutilizzata. Provvederemo ad effettuare una variante al piano urbanistico per rendere residenziale il complesso di via Biancheri. Verrà fatta una gara pubblica, ci sono già alcuni privati interessati a questo tipo di progetto. Su questa cosa siamo molto fiduciosi”.

Imu
"Sulla prima casa l'aliquota sarà al 4x mille sulla seconda casa probabilmente al 7,6 x mille. Se l'avessi incassata io non l'avrei pagata, avrei fatto in maniera tale che i cittadini non fossero colpevoli assumendomi io la responsabilità. Il problema è che non avendo neanche più la tesoreria i soldi vanno direttamente a Roma".  

Gabriele Piccardo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium