/ Speciale Coronavirus

| 25 marzo 2020, 17:16

Controlli in Francia per i lavoratori frontalieri di Monaco: soluzione trovata, intervista a Roberto Parodi (Video)

Vediamo anche la situazione dei lavoratori che dall'Italia vanno oltre confine. I problemi di remunerazione e le code al confine.

Controlli in Francia per i lavoratori frontalieri di Monaco: soluzione trovata, intervista a Roberto Parodi (Video)

Dopo l’annuncio di quest’oggi, con la soluzione del problema relativo ai lavoratori frontalieri che ieri notte sono stati fermasti dalla polizia francese per il ‘coprifuoco’ instaurato tra le 22 e le 5, la situazione di stanotte ha visto il ritorno alla normalità.

La conferma arriva dal segretario del Fai ventimigliese, Roberto Parodi: “Stamattina non ci sono state segnalazioni e, dopo la nostra chiamata all’Ambasciata italiana a Parigi, che ha segnalato il fatto al Ministero degli Esteri ed alla Prefettura di Nizza che ha risolto la problematica. Sembra tutto risolto e non ci sono state segnalazioni dalla nottata appena trascorsa ed anche da social e gruppi whatsapp che abbiamo, sembra che tutto sia ok”.

In questo momento quanti stanno continuando a lavorare tra Francia e Principato di Monaco, dopo il ‘lock down’ della settimana scorsa? “Al momento stanno lavorando circa un migliaio dei 7.000 che mediamente sono impiegati tra Francia e Principato di Monaco”.

Sul piano remunerativo come è la situazione? “Qualche problema c’è ed è anche importante. Stiamo infatti pensando di presentare degli emendamenti al Decreto ‘Cura Italia’. Il 50% dei lavoratori sono interinali e molti di questi non hanno maturato le 600 ore per avere lo ‘Chomage tecnique’ e si ritroveranno senza retribuzione. Gli altri l’avranno ridotta del 50% mentre gli altri riceveranno il 70% dello stipendio”.

E sul piano delle code al confine? “La situazione è invariata ma sono leggermente più leggere. Dopo i controlli a tappeto, ora facendo vedere l’autocertificazione senza aprire il finestrino, si transita più velocemente”.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium