/ Cronaca

Cronaca | 25 marzo 2020, 16:11

Ventimiglia: scomparsa di Lorenzo Acquarone, il ricordo del Sindaco Scullino e dell'ex Ioculano

Entrambi lo hanno ricordato

Ventimiglia: scomparsa di Lorenzo Acquarone, il ricordo del Sindaco Scullino e dell'ex Ioculano

Il Sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, e l’ex primo cittadino della città di confine, Enrico Ioculano, hanno ricordato Lorenzo Acquarone, stimato avvocato e professore che viveva a Genova ma che era originario di Ventimiglia:

“Un professionista, un politico autorevole e un uomo straordinario. Mi era venuto a trovare poco più di un mese fa in Comune – ha detto Scullino - amava molto la sua Ventimiglia e quando poteva ci veniva a trovare. Una persona di una cultura, non solo giuridica, infinita. Era sempre un piacere incontrarlo e ascoltarlo, uno degli Spantegai di Ventimiglia tra i più illustri, ci mancherà molto”.

“Con immensa tristezza – ha detto Ioculano - apprendo la notizia della morte del professor Acquarone. Ci eravamo sentiti pochi giorni fa per parlare del più e del meno: gli faceva piacere fare due chiacchiere e sapere come girava qui a Ventimiglia, sua città Natale. Era tagliente e acuto nei giudizi, soprattutto politici, ma oggettivo. Ricordo la mattinata con lui a Milano per la firma del passaggio di proprietà del porto; è stato un riferimento certo per ogni dubbio. Ci teneva che la sua città potesse giovarsi di un'opera così importante e avesse relazioni così strette con Monaco. ‘Non ho mai fatto una causa contro il Comune di Ventimiglia’ diceva: era il suo modo di dimostrare un rispettoso attaccamento al territorio. Un attaccamento sincero per la città e il suo entroterra. È stato un piacere ed un privilegio conoscerti, ricevere i tuoi preziosi consigli, chiacchierare e confrontarsi. Ci mancherai. Ciao Professore”.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium