/ Attualità

Attualità | 21 marzo 2020, 07:03

Oggi comincia la primavera ma non è come ogni anno: doveva anche essere la giornata della Milano-Sanremo, invece c'è il Coronavirus

Un’altra manifestazione saltata, dopo il corso fiorito che doveva svolgersi domenica scorsa a Sanremo, la ‘Battaglia di fiori’ del giugno prossimo a Ventimiglia e tante, tante altre.

L'arrivo della Milano-Sanremo dell'anno scorso

L'arrivo della Milano-Sanremo dell'anno scorso

"E' primavera, svegliatevi bambine", cominciava così una canzone di Claudio Villa del 1957. Forse qualcuno non se ne è nemmeno accorto ma oggi inizia la primavera. In questo periodo in cui stiamo tutti (o quasi) in casa e siamo letteralmente ‘bombardati’ da notizie esclusivamente legate alla pandemia del Coronavirus, il tempo scorre senza appuntamenti particolari con avvenimenti sportivi e di spettacolo annullati ed il pensiero che corre sempre verso i malati e, purtroppo, anche i morti per un virus che sta imperversando in Italia e nel mondo intero.

Si oggi scatta la primavera, quella che in molti attendono ogni anno per lasciarsi alle spalle i rigori dell’inverno. Un inverno tra l’altro particolarmente mite ma, attenzione, perché l’Arpal annuncia per la prossima settimana un netto calo delle temperature. La colonnina di mercurio scenderà di 6/7 gradi anche nella nostra provincia con la possibilità che, nell’entroterra, si possa anche arrivare sotto lo zero.

Una recrudescenza che molti si attendevano, visto che la stagione più fredda quest’anno non è poi stata così. Ma oggi è primavera e le fioriture sono già in corso. Forse interessa a pochi perché l’economia sta andando a rotoli. Tutta colpa di questo maledetto Covid-19. Ed oggi, per la riviera ligure di ponente doveva essere una giornata di festa per l’arrivo della Milano-Sanremo, la ‘classicissima di primavera’ che, se saremo fortunati, diventerà ‘di autunno’.

Un’altra manifestazione saltata, dopo il corso fiorito che doveva svolgersi domenica scorsa a Sanremo, la ‘Battaglia di fiori’ del giugno prossimo a Ventimiglia e tante, tante altre. Ora dobbiamo solo pensare ai problemi sanitari e ieri lo abbiamo nuovamente avvertito, se ce ne era bisogno. La situazione non è certo positiva e tutti dobbiamo fare la nostra parte per limitare il contagio. Sono arrivate nuove restrizioni e c’è da sperare che vengano osservate.

Oggi comincia la primavera ma, per favore, osserviamo le regole perché se non si riduce il contagio rischiamo di dover vivere anche l’inizio dell’estate da casa. A Nizza è scattato il coprifuoco notturno mentre da noi sono arrivati nuovi divieti. Il Coronavirus, purtroppo, è questo e non possiamo farci nulla.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium