/ Politica

Politica | 16 febbraio 2020, 11:59

Il Sindaco di Nizza Estrosi: “I collegamenti con Imperia e Cuneo e la suggestione del tram fino a Drap utilizzando i binari della Cuneo-Breil-Nizza”

Abbiamo voluto conoscere il suo parere, alla vigilia della probabile terza elezione alla guida della 'sua' città con riferimento anche su alcune questioni spinose quali l’utilizzo dell’autostrada A8 che conduce a Ventimiglia e il prolungamento della Ligne 1 del tram fino a Drap utilizzano i binari della Ferrovia Cuneo-Breil-Nizza.

Il Sindaco di Nizza Estrosi: “I collegamenti con Imperia e Cuneo e la suggestione del tram fino a Drap utilizzando i binari della Cuneo-Breil-Nizza”

Christian Estrosi, sessantaquattro anni, è nato a Nizza ed è di origine umbra. Sindaco di Nizza ormai da 12 anni è anche Presidente della Métropole Nice Côte d'Azur e Vice Presidente della Regione Sud Provence-Alpes-Côte d'Azur.

Montecarlonews ha voluto conoscere il suo parere, alla vigilia della probabile terza elezione alla guida della 'sua' città con riferimento anche su alcune questioni spinose quali l’utilizzo dell’autostrada A8 che conduce a Ventimiglia e il prolungamento della Ligne 1 del tram fino a Drap utilizzano i binari della Ferrovia Cuneo-Breil-Nizza. Ne è nato un 'racconto' che spazia su diversi argomenti e che Montecarlonews pubblica in due parti: la prima domenica scorsa (clicca qui) e la seconda oggi

Quali sono i rapporti tra la città di Nizza e la Métropole Nice Côte d’Azur con la provincia di Imperia e quella confinante di Cuneo? La Métropole Nice Côte d’Azur è una delle tre metropoli transfrontaliere della Francia con Lille e Strasburgo, ed è l'unica che è anche confinante con un Paese terzo rispetto all'Unione Europea, il Principato di Monaco. Nel dicembre 2019, la Métropole Nice Côte d'Azur è stata la prima ad adottare un programma di cooperazione transfrontaliera. Questa strategia mira ad incentivare la cooperazione con l'Italia e il Principato di Monaco. La città di Cuneo ha sottoscritto la Déclaration de Nice, un appello lanciato da me nel 2017 alle città del Mediterraneo e dell'Europa, per mobilitare i sindaci delle grandi città di fronte al terrorismo e rafforzare la cooperazione per un migliore e rendere sicuri gli spazi urbani. Federico Borgna, Sindaco di Cuneo e Presidente della Provincia di Cuneo, era presente con numerosi altri sindaci italiani che hanno risposto all'appello da me lanciato il 15 febbraio 2019 in occasione della riunione dei sindaci italiani per affermare e celebrare 'l'amicizia e la fraternità comune tra francesi e italiani'. La Métropole Nice Côte d’Azur lavora a stretto contatto con la Provincia di Cuneo e con la sua Camera di Commercio in numerosi progetti europei, in particolare per sviluppare un circuito turistico che valorizzi il paesaggio e i settori agricoli della Francia e dell’Italia. I turisti francesi e italiani potranno quindi accedere ad un percorso turistico bilingue immerso in una realtà naturale ed agricola. La Camera di Commercio di Cuneo sta per dare vita ad un supporto per l'innovazione (gestione, esperienza del cliente, responsabilità ecologica, tracciabilità del prodotto) per le aziende nelle aree montane. Queste iniziative saranno anche testate nell'area rurale metropolitana con l'aiuto della CCI Nice Côte d'Azur. Anche Giuseppe Fossati, vice sindaco di Imperia, era presente il 15 febbraio 2019 alla riunione dei sindaci italiani a Nizza. Sono stati intensificati i rapporti tra le Camere di Commercio e Industria di Nizza e Imperia: numerosi commercianti di Nizza sono andati all'annuale Festa dell'Oliva di Imperia, per celebrare una pratica agricola comune e considerare future collaborazioni. Inoltre, la Camera di Commercio di Imperia e della Riviera Ligure sono partner in progetti europei con la Métropole Nice Côte d’Azur.  Si stanno sviluppando azioni di formazione professionale relative alla cucina mediterranea. Moduli didattici saranno applicati nei centri di formazione della Métropole Nice Côte d’Azur e dai partner italiani e verteranno sulle specialità locali e mediterranee. Saranno anche possibili brevi soggiorni in aziende, sia di apprendisti, sia di imprenditori francesi e italiani per acquisire le tecniche di lavoro dei vari prodotti (prodotti da forno, pasticceria, frutti di mare). Questi progetti rientrano tra quelli del sistema di cooperazione transfrontaliera che coinvolgono la Métropole. Cuneo e Sorrento hanno sottoscritto due accordi “storici” di gemellaggio con Nizza. La città di Nizza e, più in generale, la Métropole Nice Côte d’Azur, stanno sviluppando relazioni con molte altre città italiane. La Città di Nizza ha firmato nel 2010 una Carta con sei comuni della Provincia di Imperia (Apricale, Dolceacqua, Isolabona, Perinaldo, Pigna e Rocchetta Nervina) con l'obiettivo di intensificare gli scambi in diversi settori come la cultura, il turismo o l’economia, sostenere la cooperazione tra le università di Nizza, Imperia, Genova e Torino, ma anche promuovere il turismo transfrontaliero mettendo in comune la ricchezza e le capacità locali".

Sono molte le problematiche connesse con la questione del trasporto transfrontaliero con riferimento sia alla A8, sia alla creazione di "percorsi" alternativi alla strada: quale è il pensiero del Sindaco di Nizza? Il nostro modello di scambio economico transfrontaliero si è rivolto eccessivamente al trasporto su strada. Ciò provoca, senza compensazione, problemi ambientali e un impatto molto forte sulla nostra infrastruttura stradale. In una rete stradale complessa come quella delle Alpi Meridionali, spetta a noi, rappresentanti eletti, proporre misure e alternative per garantire la sicurezza degli utenti della strada, la conservazione delle nostre economie e la sicurezza del nostro commercio. Ho già fatto molte proposte e ottenuto molte misure. Il trasporto via mare, a livello mediterraneo è un'alternativa alla strada, così come lo è anche, guardando al trasporto ferroviario, la Ligne Nouvelle Provence Côte d’Azur. Le strutture previste nell'ambito di questo progetto ferroviario devono in particolare consentire l'apertura della regione ad altre regioni francesi ed europee e contribuire alla costruzione dell'arco ferroviario mediterraneo tra Spagna, Francia e Italia".

E’ stata recentemente proposta l’estensione della linea 1 del tram di Nizza fino a Drap, con l'utilizzo della ferrovia ed in particolare di un tratto della Cuneo – Breil – Nizza: una nuova vita per quel tratto ferroviario? "Il 6 giugno 2019 ho riunito i rappresentanti eletti della Métropole Nice Côte d’Azur e della Communauté de Communes du Pays des Paillons, per esaminare diverse soluzioni per migliorare le condizioni di viaggio nel settore del Paillon. Abbiamo concluso che è appropriato un progetto di tram-treno multi-partner. Con una lunghezza di 6,9 km, estenderebbe la linea 1 del tram dal capolinea "Pasteur" fino alla stazione ferroviaria di La Trinité attraverso il quartiere dell’Ariane. Di qui raggiungerebbe la stazione di Drap - Cantaron, utilizzando la linea ferroviaria Nice - Breil. Il polo di scambio verrebbe riqualificato al fine di creare un ampio parcheggio. Oggi, gli studi di pre-fattibilità devono essere approfonditi. Devono rientrare in un quadro di partenariato perché questo progetto coinvolge diversi attori pubblici".

Beppe Tassone

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium