/ Attualità

Attualità | 15 febbraio 2020, 11:53

Ecco i primi effetti dell'accordo Anas Edilmaco sul Tenda bis: iniziata la demolizione alle Casermette di Panice Sottana

Il sindaco di Limone Riberi: “Il segno tangibile che l'accordo è partito subito. Come amministrazione vigileremo affinché il cronoprogramma di questa opera strategica sia rispettato”

Ecco i primi effetti dell'accordo Anas Edilmaco sul Tenda bis: iniziata la demolizione alle Casermette di Panice Sottana

All'indomani dell'accordo raggiunto tra Anas (Gruppo FS Italiane) e l'impresa appaltatrice Edilmaco (anticipato ieri dal nostro giornale, QUI) per il riavvio dei lavori di realizzazione del nuovo tunnel di Tenda, già si vedono i primi frutti.

Nonostante sia sabato, Edilmaco non perde tempo e ha iniziato i lavori di demolizione alle Casermette di Panice Sottana. L'area erà già stata cintata da Anas e oggi finalmente ci sono le ruspe al lavoro. La demolizione si è resa necessaria perché le strutture erano pericolanti e creavano problemi di incolumità pubblica. Lì infatti transiteranno gli operai Edilmaco che dovranno realizzare la centrale di betonaggio per velocizzare i lavori del Tenda bis.

“Il segno tangibile che l'accordo tra Anas ed Edilmaco è partito subito – dichiara il sindaco di Limone Piemonte Massimo Riberi -. Come amministrazione vigileremo affinché il cronoprogramma di questa opera strategica sia rispettato”.

Ricordiamo che il cronoprogramma prevede l'avvio al cantiere del Tenda (cher era fermo da 31 mesi) a febbraio 2020, mantenendo il progetto del doppio tunnel. A fine 2021 verrà completata la nuova canna, attualmente in costruzione, che sarà utilizzata a senso unico alternato fino a completamento lavori sul vecchio tunnel. La consegna dell'opera definitiva è invece prevista nella seconda metà del 2024.

Cristina Mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium