/ Politica

Politica | 14 febbraio 2020, 17:32

Bocciato l'emendamento sulle targhe estere per i frontalieri: Volpi (M5S) “Strumentalizza i problemi dei frontalieri raccontando bugie”

"I problemi che stanno attraversando derivano dalla scarsa considerazione (salvo nei momenti immediatamente precedenti le tornate elettorali) a loro stessi riservata dai vecchi partiti (destre e sinistre) che si sono alternati negli anni in Regione e in Parlamento”.

Bocciato l'emendamento sulle targhe estere per i frontalieri: Volpi (M5S) “Strumentalizza i problemi dei frontalieri raccontando bugie”

“Dispiace leggere comunicati stampa offensivi e maleducati del deputato Mulé in cui scarica sull’attuale maggioranza l’inammissibilità del suo emendamento in favore dei frontalieri per risolvere il problema dell’esterovestizione delle targhe, che limita le loro attività”.

Interviene in questo modo l'Onorevole Leda Volpi (M5S) rispondendo al collega Giorgio Mulè sulla bocciatura dell'emendamento sulle targhe estere, presentato dall'esponente di Forza Italia (QUI). “Purtroppo - prosegue - il nervosismo per aver promesso soluzioni a problemi creati dai suoi sodali (di coalizione) leghisti nel primo 'decreto sicurezza' per il quale Salvini pretese il voto di fiducia lo portano ad alzare i toni scagliandosi in maniera ineducata nei confronti di chi gli fa notare che il suo emendamento è stato giudicato inammissibile per estraneità di materia dalle commissioni riunite, come si può verificare in totale trasparenza tra gli atti della camera dei Deputati (QUI). La Corte Costituzionale ha già ammonito a non rendere i decreti legge in sede di conversione un pout pourri di norme affastellate che esulano dalle materie previste. Il tema dell’esterovestizione delle targhe sarà nel breve termine oggetto di revisione nel Codice della Strada: il MoVimento 5 Stelle sta lavorando alla risoluzione del problema con un emendamento alla riforma del codice della strada in queste settimane all’esame della Camera e ho personalmente segnalato in tempi non sospetti ai colleghi in Commissione Trasporti le istanze (e le relative soluzioni elaborate insieme ai tecnici della Polizia Stradale) a me pervenute per migliorare il testo del Codice della Strada. Inoltre nei giorni scorsi il capo politico del Movimento 5 Stelle e viceministro agli Interni Vito Crimi si è interessato alla vicenda, che coinvolge tutti i lavoratori frontalieri italiani, incontrando anche esponenti del governo di San Marino”.

“Rimango inoltre sorpresa – termina Leda Volpi - dalle critiche ricevute dall’esponente dei frontalieri Roberto Parodi, che a Mulé si affida, e che potrebbe portare il suo contributo in maniera costruttiva anziché lamentare scarsa attenzione: i problemi che stanno attraversando derivano dalla scarsa considerazione (salvo nei momenti immediatamente precedenti le tornate elettorali) a loro stessi riservata dai vecchi partiti (destre e sinistre) che si sono alternati negli anni in Regione e in Parlamento”.

Files:
 Emendamento Targhe Estere (99 kB)

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium