/ Attualità

Attualità | 14 febbraio 2020, 13:43

Imperia: settimana di didattica digitale al plesso di Castelvecchio dell'I.C Sauro per il Polo Tecnologico Imperiese (foto)

"Una occasione di didattica tra pari con protagonisti gli studenti, mentre i docenti sono stati spettatori, all'interno dell'ampio progetto di Service Learning"

Imperia: settimana di didattica digitale al plesso di Castelvecchio dell'I.C Sauro per il Polo Tecnologico Imperiese (foto)

Si conclude una settimana dedicata alle competenze digitali per gli alunni del plesso di Castelvecchio dell'I.C. Sauro di Imperia.

“I giovani studenti delle classi terze della scuola media – spiega il Prof. Simone Zanella, Docente di Tecnologie Elettriche ed Elettroniche A040 - hanno seguito 3 giorni di full immersion in compagnia degli alunni del Polo Tecnologico Imperiese, che hanno tenuto delle lezioni di informatica generale sui componenti del computer, seguito delle piccole sessioni di smontaggio e analisi dell'hardware, e hanno poi imparato ad usare il sistema operativo Linux e l'applicativo LibreOffice per preparare le basi per le tesine che porteranno all'esame di fine anno.

Una occasione di didattica tra pari con protagonisti gli studenti, mentre i docenti sono stati spettatori, all'interno dell'ampio progetto di Service Learning attuato quest'anno dal Polo Tecnologico Imperiese.

E' stato molto piacevole tornare a Castelvecchio nel laboratorio di informatica ripristinato proprio 1 anno fa dai ragazzi del Polo, attraverso il riuso e il riciclo dei componenti funzionanti di vecchi pc dismessi, e con l'installazione di software ‘open source’, dimostrandone le funzionalità e potenzialità, grazie alle competenze dei ragazzi del triennio dell'I.T.I. Informatica e Telecomunicazioni.

Un progetto apprezzato molto anche dai docenti della Sauro che hanno potuto verificare 'in diretta', insieme alla dirigente Maria Grazia Blanco presente questa mattina, la didattica innovativa ed efficace promossa dai docenti del Polo Tecnologico ed attuata grazie ad alunni motivati e preparati, che hanno entusiasmato i giovani ‘futuri colleghi’ delle medie”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium