/ Attualità

Attualità | 12 febbraio 2020, 07:14

Via ai lavori nella buca delle palme ad Arma di Taggia: previsti posti auto gratuiti in via Stazione per limitare i disagi

La soluzione sarà adottata quando il posteggio nella buca non sarà più utilizzabile.

Via al cantiere per il nuovo posteggio nella Buca delle Palme di Arma di Taggia. In questi giorni la ditta Zanotto ha iniziato a predisporre l'area di lavoro per dare il via al primo step: lo spostamento delle linee di servizio, dell'Enel e della Telecom. Poi, a stretto giro prenderà via la fase di demolizione dei magazzini comunali.

I posteggi, sia nella via d'accesso che quelli nella buca, saranno progressivamente eliminati per permettere alla ditta di procedere con i lavori. Inizialmente saranno tolti tra il 30 ed il 50% dei posteggi, per arrivare in tempi rapidi al 100%. Questo, a meno che non insorga qualche imprevisto in fase di lavoro. 

“Abbiamo effettuato già alcuni sopralluoghi per la dislocazione dei servizi e giovedì sarà aperto il cantiere. - conferma l'assessore ai lavori pubblici, Espedito Longobardi - L'obiettivo è di limitare per quanto possibile i disagi per la popolazione e riuscire a restituire l'area dell'attuale posteggio entro l'inizio dell'estate. A circa 20 giorni dall'avvio del cantiere e quando il parcheggio nella buca non sarà più completamente accessibile, abbiamo pensato ad una soluzione per andare incontro ai cittadini: metteremo gratuiti tutti i posteggi di via Stazione”.

Il progetto della nuova 'buca delle palme' è complesso. Da un lato verrà rivista e messa in sicurezza l'area posteggio già esistente, con la regimentazione delle acque ed il rifacimento dell'asfalto. La novità principale però sarà la nuova struttura che ospiterà un parcheggio, elevandosi al di sopra del piano strada del viale delle palme.

Alla fine si dovrebbe arrivare ad una capienza complessiva di circa 130 posteggi. L'amministrazione ha già deciso che i posti auto nella buca rimarranno gratuiti mentre il nuovo posteggio sarà a pagamento, con un meccanismo automatizzato ed un sistema che incentiverà la rotazione. Stando alle ultime previsioni sui lavori, per giugno dovrebbe essere di nuovo utilizzabile il posteggio sottostrada, mentre l'intera opera potrebbe essere completata entro fine anno. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium