/ Attualità

Attualità | 29 gennaio 2020, 18:12

La fantasia dei bambini 'sale' sul carro di Taggia. Un concorso nelle scuole per il corso fiorito

Un'iniziativa nata per coinvolgere l'intera comunità nella nascita del carro di Taggia per Sanremo In Fiore 2020. L'assessore Dumarte racconta da dove è nata l'idea

La fantasia dei bambini 'sale' sul carro di Taggia. Un concorso nelle scuole per il corso fiorito

Quest'anno ci sarà la firma dei bambini delle scuole dietro la creazione del carro di Taggia che concorrerà per il Corso Fiorito di Sanremo. Infatti, per la prima volta, agli alunni tabiesi è stato chiesto di disegnare come dovrebbe essere realizzato il carro del loro comune. In questa edizione zero dell’iniziativa verranno coinvolti i bimbi delle tre scuole primarie, la G.B. Soleri di Taggia, la G.Mazzini di Levà e la F.Pastonchi di Arma di Taggia.

L'idea di dare vita ad un concorso è arrivata da chi il carro l'ha realizzato per diverse edizioni. Stiamo parlando del designer Francesco Piccirilli che da tempo collabora con il gruppo delle infioratrici, coordinate da Maddalena Pastorino. Un team che in questi anni ha portato Taggia sul podio, facendola vincere per ben tre volte.

Nel 70° anniversario del Festival, il tema non poteva che essere quello delle canzoni vincitrici. Una per ognuno dei 14 carri in gara e per Taggia, la sorte ha dato in dono 'Romantica' di Tony Dallara e Renato Rascel, primo posto nel 1960.

Le scuole parteciperanno alla fase creativa, iniziata subito dopo l'assegnazione, il 22 gennaio. Il disegno vincitrice suggerirà al gruppo, un’interpretazione e magari alcuni elementi utili alla creazione del progetto finale. 

Nonostante il corso fiorito si svolga a metà marzo, il tempo è pochissimo e durante queste giornate fervono i preparativi per riuscire prima di tutto a trovare la giusta idea che rappresenti il tema nel miglior modo possibile. Poi, il gruppo ragionerà su come trasportare la fantasia nella realtà, ingegnandosi con la creazione di strutture ed i necessari abbinamenti floreali e cromatici. Soltanto all'ultimo scatterà il lavoro manuale vero e proprio, con la composizione e l'assemblaggio del carro.

Insomma, un lungo ed impegnativo percorso che spesso non viene vissuto completamente dalla comunità. Quindi, proprio per 'aprire le porte' alle famiglie tabiesi è nata l'idea di dare vita a questo concorso nelle scuole. Un'iniziativa che ha subito trovato d'accordo il Comune ed in particolare l'assessore all'istruzione, Barbara Dumarte che ci ha raccontato: “L'esperienza di partecipare a 'Sanremo In Fiore' è una grande emozione per tutto il gruppo di lavoro che opera per studiare un carro che sia la rappresentazione della nostra città. Ci tengo prima di tutto a rivolgere i miei più sentiti ringraziamenti al gruppo delle Infioratrici, così come a Francesco Piccirilli ed a tutte le persone che ogni anno s'impegnano per portare a termine il progetto".

"In questi anni di amministrazione ho sempre notato come la cittadinanza non riuscisse a vivere in prima persona il magico momento della progettazione.
- entra nel dettaglio - Per questo motivo, quest'anno, abbiamo voluto fare questo esperimento, iniziando a coinvolgere il tessuto cittadino partendo dai bambini delle nostre scuole. Per questo ringrazio di cuore anche la dirigenza scolastica e le insegnanti che hanno accolto subito con entusiasmo la nostra proposta. Ci rendiamo conto che per i nostri ragazzi non sarà facile analizzare e trovare una rappresentazione efficace del testo della canzone 'Romantica'. Del resto però è proprio questo il nostro obiettivo, trovare un'interpretazione originale che forse non viene colta dai nostri occhi adulti".

"Questa creazione sarà l'espressione del nostro Comune agli occhi del mondo, perchè come sappiamo 'Sanremo In Fiore' è un importantissimo evento ed un prestigioso palcoscenico per tutti i partecipanti.
- conclude l'assessore Dumarte - Prima ancora di questo, però, ci teniamo che i nostri ragazzi colgano il profondo spirito di collaborazione, alla base del lavoro che porta alla nascita del carro di Taggia. Con l'aiuto di tutti, insieme si possono fare grandi cose”.

Ci sarà anche un premio per l'alunno che vincerà il concorso scolastico grazie al suo disegno. Il vincitore avrà diritto a tre biglietti per accedere alle tribune di ‘Sanremo in fiore’ ma il vero premio sarà la gioia e l’emozione di vedere il carro di Taggia sfilare davanti ai suoi occhi e magari riconoscere nell’opera un po’ della sua creatività.

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium