/ Attualità

Attualità | 26 gennaio 2020, 07:11

Viaggio nelle frazioni di Imperia: questa settimana siamo a Poggi, dove partiranno i lavori di consolidamento delle fondamenta della chiesa (Foto)

L'antico borgo posto sulle alture della città, che si costituì, presumibilmente, nel medioevo per scopi difensivi

Viaggio nelle frazioni di Imperia: questa settimana siamo a Poggi, dove partiranno i lavori di consolidamento delle fondamenta della chiesa (Foto)

Per la nostra rubrica "Viaggio nelle frazioni di Imperia", abbiamo fatto visita questa settimana a Poggi, l'antico borgo posto sulle alture della città, che si  costituì, presumibilmente, nel medioevo per scopi difensivi. Storicamente, fino al tempo della Repubblica Ligure (1800), il paese era formato da due nuclei distinti, che si chiamavano "Poggi dei Lanteri Superiore e Inferiore".

I Lanteri erano una famiglia proveniente dalle valli Argentina e Roja, che creò diversi insediamenti nella zona finalizzati allo svernamento dei greggi, tra l'area costiera portorina e la valle Argentina che si collegava agli alpeggi ed al Piemonte. I Lanteri assunsero rilevanti posizioni politico-amministrative e commerciali, all'interno della "Magnifica Comunità di Porto Maurizio".

I Poggi dei Lanteri fecero parte del Terziere di San Maurizio ed erano sottoposti alla parrocchia matrice di Santa Maria dei Piani. All'interno del borgo, adiacenti alla strada principale, sorgono l'Oratorio di Sant'Antonio e la Chiesa parrocchiale di Nostra Signora della Neve. Non stupiscono queste intitolazioni, perché erano molto comuni per quelle genti, a quel tempo. La Chiesa parrocchiale di Nostra Signora della Neve, che fu costruita nel 1821, purtroppo è chiusa al pubblico da oltre un decennio per gravi problemi di staticità, come evidenziano le crepe sulle pareti.

Da alcuni giorni, dopo anni di abbandono, sono iniziati i lavori di consolidamento delle fondamenta della chiesa, uno dei simboli tangibili della Comunità dei Poggi. A darci la lieta notizia è stato il parroco Don Luca Broggini

Christian Flammia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium