/ Attualità

Attualità | 26 gennaio 2020, 16:21

Imperia: una festa la terza edizione della Cmp Trail, foto e video dall'arrivo a Baitè e i nomi dei vincitori

Ad aggiudicarsi le gare sono, per la long maschile Gianluca Ghiano, per la long femminile Gianfranca Attene, per la short maschile Enzo Romeri e per la short femminile Alice Minetti

Imperia: una festa la terza edizione della Cmp Trail, foto e video dall'arrivo a Baitè e i nomi dei vincitori

Il 19enne pinerolese Gianluca Ghiano, tesserato per il Team Tornado, si è aggiudicato la 3a edizione della CMP Trail Imperia, gara con 402 atleti al via che si è sviluppata, sulla distanza di 30 chilometri con dislivello di 1.200 metri. Ghiano che ha chiuso la prova in 2.27.10, ha preceduto sul traguardo situato all’interno del campo da Rugby “Pino Valle” di Regione Baité, il ligure del Gruppo Città di Genova, Corrado Ramorino (2.28.02) e, giunti a braccetto, il cuneese Marco Giraudo ed il finalese Alberto Ghisellini. Più distanziati: Gianluca Cola (Circolo Minerva), Luciano Meneghel (Scuola di Maratona) , Silvio Pesce (Mallare Outdoor), l’atleta locale Mirko Rizzo (primo degli imperiesi ed aggiudicatosi quindi il Memorial Binelli), Enea Grego (Emme Runner Team) e Marco Dalmasso (Boves Run).   

In campo femminile successo della nuorese di nascita e torinese di adozione, Gianfranca Attene (Torino Road Runners) che ha chiuso la prova in 2.54.03. Alle spalle della Attene si sono piazzate l’albese di Montà Elisa Almondo tesserata per la Dragonero e la cuneese di Sampeyre Enrica Dematteis che corre per la Podistica Valle Varaita. Più dietro Chiara Bertino (CMP), Laura Mazzucco (Pam Mondovì Chiusa Pesio), Luisa DeMatteis (gemella di Enrica), Lara Mustat, Cecilia Pedroni, Lucia De Nale e Mariagrazi Pellegrino.

La prova Short (13 chilometri con dislivello di 600 metri, animata dalla presenza ai nastri di oltre 200 concorrenti, si è registrato il successo dell’atleta di Fai della Paganella Enzo Romeri (CMP) che ha concluso la sua fatica in 1.01.24 precedendo sul traguardo il francese tesserato per la Monaco Athletisme, Smaile Bouraoui (1.01.55) ed il lombardo del Pool Triathlon Cantù Andrea Sanenga (1.05.21). Dietro di loro Giacomo Cereseto (Pro Patria Milano), Maurizio Romiglio, Daniele Bonato, Eros Gandolfi (Erosgandrun), Alessanro Casasola (Team Kmp), Valentino Semperboni (Gav) e Marco Garello.

In campo femminile successo per la cuneese tesserata per la Atletica Roata Chiusano Alice Minetti che ha corso in 1.13.20 precedendo al traguardo la tabiee della Naturin K40 Michela Marinescu e la cuneese di Boves Giuseppina Mattone. Alle loro spalle Silvia Ciciliot (Trail Runners Finale), Selena Vullo (Albenga Runners), Marta Pareschi (Alpini Trofarello), Francesca Pilone, Marina Bologna (Valtanaro), Cinzia Milesi (Warriors and Barbells e Deborah Mustari.



Le dichiarazioni dei vincitori:

Gianluca Ghiano, 19 anni, piemontese di Pinerolo, alla sua prima esperienza sul tracciato di Imperia: «Gran bel percorso e ottima organizzazione. Io sono uno che, tendenzialmente, nel corso di queste gare, si perde. Qui sarebbe stato impossibile farlo, il percorso era segnalatissimo».

Corrado Ramorino: «Sono savonese di Stella, il paese di Sandro Pertini. Mi piace correre in montagna e qui ho trovato l’ambiente che piace a me. L’anno scorso sono arrivato quarto, quest’anno secondo. C’è spazio per migliorare ancora».

Mauro Giraudo: «Dicono che sono l’erede di Marco Olmo, ma ripetere le performance del “maestro” è praticamente impossibile. Qui correvo per la prima volta. E’ stata un’esperienza positiva».

Gianfranca Attene: «Non immaginavo fosse così dura. Il percorso è molto tecnico, ma nel contempo ricco di segnalazioni Il che mi ha consentito di arrivare al traguardo senza perdermi. Ho iniziato a correre in Sardegna. Ora vivo a Torino, ma correre in Riviera è decisamente un’altra cosa».

Elisa Almondo: «Ho voluto sfidare me stessa su una distanza, quella dei 30 chilometri che non avevo mai fatto. Credo di aver fatto la mia parte».

Enrica Demmatteis: «Ho alle spalle una discreta esperienza ed anche qualche bel risultato che sono serviti da sprone per farmi affrontare per la prima volta anche questa prova che promuovo a pieni voti».

Enzo Romeri: «Qui ad Imperia avevo già vinto, ma ogni volta è un’emozione nuova. Mi piace correre da queste parti e, se questi sono i risultati, credo che tornerò anche il prossimo anno».

Smaile Bouraoui: «Dopo qualche bella prestazione in Francia, sto provando ad inserirmi nelle classifiche di gare che si svolgono in Italia. Ho vinto recentemente ad Albenga ed oggi ho provato a fare la mia parte anche qui».

Andrea Sanenga: «Di fatto sono un triatleta. Sono lombardo, ma ho casa a Sanremo. Conosco quindi il Ponente ligure dove, quando posso, vengo ad allenarmi. E’ una delle zone che meglio di tante altre lo consentono anche e soprattutto in inverno. La gara? Sono andato giù a rotta di collo. Sono contento per questo mio piazzamento».

Alice Minetti: «Ho avuto difficoltà a carburare poi ho trovato il ritmo giusto. Il tratto in salita è durissimo: ho dovuto impegnarmi, ma ne è valsa la pena».

Michela Marinescu: «Vivo da queste parti. Per me è stato come correre in casa. Bel percorso: impegnativo e stimolante».

Giuseppina Mattone: «Ero alla mia prima partedipazzione e sono arcicontenta di come è andata. Per una come me, nata nel ’68, un terzo posto in una gara così tecnica e faticosa, ha un valore infinito. Ma non è finita qui. Aspettatemi il prossimo anno».

CMP Trail Imperia è stato promosso dall’Associazione sportiva dilettantistica MonesiYoung, in collaborazione con la Regione Liguria, la Provincia di Imperia e i Comuni di Imperia e Vasia.

Tra proposte della rassegna imperiese figuravano anche
- la CMP ‘EASY’ URBAN TRAIL, prova non competitiva sulla distanza di 13 chilometri (dislivello di 600 metri) con partenza da Calata Cuneo e arrivo al Campo Pino Valle di regione Baité, riservata a chi voleva trascorrere una giornata nella natura e cimentarsi in un percorso impegnativo, ma senza competizione. Circa 200 gli atleti che hanno preso parte alla prova.
- la ”Mini TRAIL”, gara promozionale su distanza variabile (1 o 2 chilometri a seconda dell’età dell’atleta iscritto) con partenza e arrivo presso il campo Pino Valle di Regione Baité, riservata ai bambini dai 5 ai 14 anni.
- la CMP ‘WALK’ IMPERIA passeggiata enogastronomica non competitiva sulla distanza di 8 chilometri (dislivello 250 metri) con partenza da Calata Cuneo e arrivo al campo Pino Valle di regione Baité. Erano previste isole enogastronomiche lungo il percorso.

CMP MINI IMPERIA: per i giovani una giornata dedicata allo sport

In programma per i più giovani (atleti di età compresa tra i 5 ed i 15 anni) non solo la MiniTrail, ma anche la possibilità esibirsi in attività di Orienteering, Arrampicata, Basket, Tiro con l’Arco, Rugby, MiniVolley, Calcio, Mini Trail, Ginnastica Artistica e Ritmica.

I bambini/ragazzi dai 5 ai 15 anni hanno potuto provare gratuitamente le varie discipline.

CMP TRAIL IMPERIA ha rappresentato una fantastica occasione di scoperta del territorio della Riviera ligure di Ponente nella sua bellezza e peculiarità: un’area geografica caratterizzata da un clima mite e temperato tutto l’anno, ideale per gli sport outdoor (trail, escursionismo, arrampicata, bike) in tutte le stagioni, ma anche per vacanze ed escursionismo, e per godere anche della ricca cultura olearia ed eno-gastronomica.

Il periodo scelto: domenica 26 gennaio è apparentemente lontano dal periodo classico delle manifestazioni sportive. Il CMP TRAIL IMPERIA ha voluto proporre agli atleti, a coloro che vi prenderanno parte, un nuovo momento di competizione e allenamento, oltre a destagionalizzare il turismo grazie al clima mite che solo la Riviera di ponente è in grado di garantire in questo particolare momento dell’anno.

Sito internet: www.cmptrail-imperia.it  

Christian Flammia

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium