/ Eventi

Eventi | 25 gennaio 2020, 11:14

Vallecrosia: serie di appuntamenti tra oggi e lunedì per la 'Giornata della Memoria', il clou lunedì

Quest'anno sarà presente il Prefetto della Provincia d’Imperia dr. Alberto Intini, che parteciperà con le Autorità civili, religiose e militari, le scolaresche e le Associazioni d’Arma.

Vallecrosia: serie di appuntamenti tra oggi e lunedì per la 'Giornata della Memoria', il clou lunedì

Lunedì prossimo alle 10.30, come ogni anno, alla colonna nei Giardini di Via San Rocco che ricorda l'ingresso del Campo di raccolta per Ebrei, operativo a Vallecrosia tra il Febbraio e l’Agosto 1944 su volere dell'allora Ministro Guido Buffarini Guidi della c.d. "Repubblicà di Salò", l'Amministrazione di Vallecrosia ha organizzato una deposizione della corona d'alloro e la commemorazione ufficiale del “Giorno della Memoria”.

Quest'anno sarà presente il Prefetto della Provincia d’Imperia dr. Alberto Intini, che parteciperà con le Autorità civili, religiose e militari, le scolaresche e le Associazioni d’Arma. L’allocuzione ufficiale sarà tenuta dalla scrittrice locale Paola Maccario, scrittrice che poi nel pomeriggio alle 16 presenterà alla Biblioteca Aprosiana di Ventimiglia il suo libro La carta del butrro avente tema proprio la persecuzione degli Ebrei in Italia nel secondo conflitto mondiale.

Durante la cerimonia di Vallecrosia il Prefetto consegnerà agli eredi di Bernardino Ferrero la Medaglia d'onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti 1943-1945. La medaglia è stata conferita con Decreto del Presidente della Repubblica dopo l'approvazione da parte di uno specifico comitato istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. In fondo all'articolo si possono leggere alcune notizie sul deportato Bernardino Ferrero.

Anche la scrittrice Paola Maccario, incaricata dal Comune a tenere l'allocuzione ufficiale a Vallecrosia la mattina del 27 Gennaio è figlia di un deportato nei campi nazisti in Germania che ha ricevuto, due anni fa, la stessa medaglia d'onore alla memoria. Il Sindaco di Vallecrosia Armando Biasi ha voluto quest'anno celebrare con più risalto la ricorrenza invitando anche il Prefetto e facendola diventare la principale manifestazione provinciale del Giorno della Memoria.

Le manifestazioni comunali di Vallecrosia  legate al ricordo dei tragici fatti che hanno segnato gli anni '40 sel secolo scorso incominceranno oggi pomeriggio alle 17, alla Casa Valdese di via Col. Aprosio, con la presentazione del libro Destinazione Ravensbruck, l’orrore e la bellezza nel lager delle donne di Donatella Alfonso, Laura Amoretti, Raffaella Ranise edizioni All Around introduce Giovanni Rainisio Presidente Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Imperia.

Continueranno domani alle 16, alla Sala Polivalente comunale Via C. Colombo solettone sud  presentazione del libro I Fanti del 89° raccontano…. di Bernardino Veneziano. Nell’occasione del giorno della commemorazione della Ritirata di Russia (Battaglia di  Nikolaevka 26 Gennaio 1943) viene presentata un’opera che narra di un reggimento di stanza a Ventimiglia inviato sul fronte del Don, investito e annientato, nel Dicembre 1942, dall’offensiva dell’esercito sovietico.

A seguire, alle 17,15, a cura nell’Associazione Nazionale Alpini gruppo di Vallecrosia, sempre in Sala polivalente, la proiezione  di un film documentario sulla Ritirata di Russia. Lunedì mattina la cerimonia ufficiale come sopra riferito e alla sera alle 20,45, presso il Salone Parrocchiale in Via San Rocco, si terrà lo spettacolo con lettura teatrale “O tutto o niente”, sette quadri sulla vita di Edith Stein morta a Auschwitz il 9 Agosto 1942. Testi di Nanni Perotto, ingresso gratuito.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium