Eventi - 22 gennaio 2020, 09:49

Ventimiglia: domani all'area archeologica di Nervia la conferenza su “Il confine: limite ed opportunità”

A lungo interpretato in chiave strettamente strategica e militare, il limes ligure oggi è più chiaramente visto come un’entità non unitaria, sulla base delle caratteristiche specifiche dei molti contesti archeologici indagati.

Ventimiglia: domani all'area archeologica di Nervia la conferenza su “Il confine: limite ed opportunità”

Proseguono in Antiquarium, all’area archeologica di Nervia, Ventimiglia (Corso Genova 134), gli incontri del ciclo di conferenze, organizzato dal Polo Museale della Liguria dal titolo “Il confine: limite ed opportunità”.

Domani alle 16, il Dott. Stefano Costa, funzionario archeologo della Soprintendenza della Liguria terrà l’incontro dal titolo “Il limes bizantino in Liguria: barriera o diaframma”. Alla fine dell’età romana, per un secolo, il territorio della Liguria odierna è stato parte dell’Impero d’Oriente. La presenza bizantina ha lasciato tracce archeologiche, in particolare nelle città costiere e in alcuni centri fortificati che dovevano costituire i capisaldi del limes, il confine verso l’entroterra.

A lungo interpretato in chiave strettamente strategica e militare, il limes ligure oggi è più chiaramente visto come un’entità non unitaria, sulla base delle caratteristiche specifiche dei molti contesti archeologici indagati. L’ingresso è gratuito.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU