Cronaca - 22 gennaio 2020, 10:52

Firenze: morte dell'artificiere nel febbraio scorso, ci sono 7 indagati tra cui l'attuale Prefetto di Imperia

Alberto Intini all'epoca dei fatti era Questore di Firenze ed è indagato insieme ad alcuni funzionari ed artificieri di Polizia.

Firenze: morte dell'artificiere nel febbraio scorso, ci sono 7 indagati tra cui l'attuale Prefetto di Imperia

E’ indagato anche l’attuale Prefetto di Imperia, Alberto Intini, nel caso aperto dalla procura di Firenze, in relazione alle indagini sulla morte dell'artificiere della polizia di Stato Giovanni Politi, 51 anni, del 25 febbraio scorso, dopo un'esplosione all'interno della caserma ‘Fadini’ di Firenze. Lo scrive stamani la redazione toscana di Repubblica.

In totale la Procura ha indagato 7 persone, tutte con l'accusa di omicidio colposo. Nel febbraio scorso Intini era Questore a Firenze ed è indagato (in qualità di datore di lavoro) insieme ad alcuni funzionari e artificieri della polizia.

Secondo le indagini, l'esplosione nella quale morì Giovanni Politi si sarebbe verificata per l'accumulo irregolare di materiale esplodente in una stanza, che sarebbe dovuta servire da spogliatoio, al primo piano della caserma ‘Fadini’. Le scintille della smerigliatrice utilizzata dall'artificiere, innescarono il materiale esplodente presente sul banco di lavoro, poi quello accumulato in modo irregolare nella stanza.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

SU