Cronaca - 21 gennaio 2020, 22:51

Roma: la Corte di Cassazione rigetta il ricorso e conferma le condanne per il processo 'La Svolta'

La sentenza è stata espressa in tarda serata.

Roma: la Corte di Cassazione rigetta il ricorso e conferma le condanne per il processo 'La Svolta'

La Cassazione ha rigettato il ricorso del processo ‘La Svolta’, confermando tutte le condanne espresse in corte d’Appello. Viene così messa la parola fine ad un procedimento che ha visto oltre 30 imputati.

In appello, lo ricordiamo, per le posizioni minori relative ad Omar Allavena e Vincenzo Marcianò, che dovevano rispondere di millantato credito nella vicenda, era stata esclusa l’aggravante mafiosa ed il reato è andato prescritto. Per quanto riguarda Roberto Pellegrino è stata esclusa l’aggravante dell’articolo 7 ed è stata ridotta la pena da a 8 anni e 4 mesi. La Cassazione ha confermato le sentenze, ovvero: per Giovanni Pellegrino (difeso dagli avvocati Marco Bosio e Luca Ritzu) 10 anni di reclusione ed Antonino Barilaro. Per Giuseppe Cosentino, condannato in Appello a 7 anni, è stata annullata una aggravante, concedendo un nuovo processo d'appello.

In Appello vennero condannati a 6 anni di reclusione Francesco e Fortunato Barillaro (la richiesta della procura fu di 8 anni), Benito Pepè (richiesta 10 anni e 8 mesi) e Michele Ciricosta (anche per lui la richiesta fu di 8 anni). 

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

SU