/ Politica

Politica | 20 gennaio 2020, 18:11

Sanremo: prima Conferenza dei Servizi sul porto vecchio, servirà una via di impatto ambientale ed una variante urbanistica

Tutti gli enti si sono comunque espressi favorevolmente al progetto. La prossima riunione è prevista entro un mese.

Sanremo: prima Conferenza dei Servizi sul porto vecchio, servirà una via di impatto ambientale ed una variante urbanistica

Conferenza dei servizi interlocutoria, la prima della serie, per il futuro del porto vecchio di Sanremo, riunitasi questa mattina dopo quella della commissione tecnica e la relazione da parte dell’architetto Marco Calvi, sul progetto da oltre 40 milioni di euro che rivoluzionerà il waterfront matuziano.

Erano presenti quasi tutti gli enti preposti, che hanno espresso i propri pareri sul progetto importantissimo per la città dei fiori. I presenti hanno commentato alla fine positivamente questa prima riunione che, in particolare, ha espresso la conferma che per la realizzazione servirà una variante urbanistica ed una via di impatto ambientale. Tutti si sono comunque espressi favorevolmente al progetto. La prossima riunione è prevista entro un mese.

La durata della concessione, lo ricordiamo, sarà di 65 anni totali: 4 per la costruzione e 61 per i successivi. Considerando i tempi burocratici (e gli eventuali ritardi) passerà tutto il 2021 e, probabilmente, l’inizio dei lavori potrebbe avvenire all’inizio del 2022. La convenzione, inoltre, definisce anche i rapporti con i cantieri nautici presenti in zona che, a differenza di altre attività, potranno rimanere in zona ancora per 12 mesi dall'inizio dei lavori.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium