/ Attualità

Attualità | 20 gennaio 2020, 09:49

Grande partecipazione di fedeli a Diano Marina per la festa di Sant’Antonio Abate (Foto e Video)

Don Gianfranco Minasso : "La presenza di tanti giovani oggi in chiesa diventa una primavera dello spirito"

Grande partecipazione di fedeli a Diano Marina per la festa di Sant’Antonio Abate (Foto e Video)

Numerosi fedeli e diverse confraternite hanno partecipato, ieri, a Diano Marina, alla solenne cerimonia per la festa di Sant’Antonio Abate, a cui è intitolata la parrocchia della città. Sant’Antonio fu il fondatore del Monachesimo ed è una delle figure più importanti della storia della Chiesa cattolica.

Nasce a Coma, in Egitto, intorno al 250 e a vent’anni abbandonò ogni bene terreno per vivere dapprima in una plaga deserta e poi sulle rive del Mar Rosso, dove condusse una vita anacoretica per più di 80 anni. Morì, infatti, ultracentenario nel 356. Già in vita, accorrevano da lui, attratti dalla fama di santità, pellegrini e bisognosi di tutto l’Oriente.

Don Gianfranco Minasso, ai nostri microfoni, ha spiegato la vita del Santo ed il senso della celebrazione religiosa: "Oggi è un giorno speciale per la parrocchia di Diano Marina, perchè Sant'Antonio Abate è il titolare della comunità parrocchiale di Diano Marina, che ha circa 323 anni. Ricorre, in questi giorni, questa lunga esperienza religiosa dei nostri antenati, i quali hanno dato alla parrocchia di Diano Marina il nome di Sant'Antonio Abate, staccandosi dalla parrocchia di Diano Castello e, pertanto, diventando autonoma".

"I numerosi fedeli accorsi oggi in chiesa è una dimostrazione di fede ricca di memoria, ma che, grazie anche alla presenza di tanti giovani, diventa una "primavera dello spirito". Sant'Antonio Abate fu il fondatore del Monachesimo occidentale, ma è conosciuto dalle gente come colui che ha avuto il coraggio di donare tutti i suoi beni ai poveri, professando l'essenzialità della vita e rappresenta pertanto una sfida per noi che viviamo in una realtà di consumismo e positivismo". 

Christian Flammia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium