/ Eventi

Eventi | 17 gennaio 2020, 11:45

Sanremo: per la rassegna “Venticinque note” showcase di Andrea Giraudo nella sede del Club Tenco

Appuntamento domenica alle 18.30

Andrea Giraudo

Andrea Giraudo

Nuovo appuntamento con “Venticinque note” gli happening culturali organizzati dal Club Tenco durante tutto l’anno presso la sede del Club. È in programma domenica lo showcase del musicista Andrea Giraudo.

Giraudo è un bluesman ma anche un pianista di razza e un cantautore. In realtà Andrea Giraudo, classe '71, piemontese di Cuneo, è un artista difficilmente catalogabile: lui si definisce un artigiano. La sua musica ha groove, una impronta soul, ma i suoi brani si inseriscono perfettamente nella grande tradizione autorale italiana, quella ad esempio di Conte, Battisti e Jannacci.

Ha tanti anni di attività live alle spalle e in repertorio oltre settanta pezzi inediti, ma il suo primo album è uscito solo un anno fa, all'inizio del 2019; si intitola “Stare bene” (Rossodisera) e contiene 12 brani scritti nei precedenti due anni. Un lavoro accolto con entusiasmo da pubblico e critica, con il quale Giraudo ha vinto il premio “Andrea chi?” al Radio Alba Festival ed è arrivato in semifinale al Pistoia Blues Festival. 

Per festeggiare un anno dalla pubblicazione di questo fortunato lavoro, il 10 gennaio è uscito un nuovo singolo, “Virgole in pasto”, in una versione del tutto inedita con la partecipazione di Tony Esposito, uno dei più noti percussionisti italiani e internazionali. Il brano, che sarà presentato ufficialmente a Roma il 24 gennaio, con un concerto al live club “'Na cosetta” al quale parteciperà anche il percussionista napoletano, è accompagnato da un video che porta la firma del regista Adriano Natale. La data romana sarà anticipata proprio dal live di domenica nella sede del Club. 

Giraudo è stato due volte presente al "Pavese Festival - La Luna e i Falò" e ospite al Teatro "CAB 41" di Torino, diretto da Gianpiero Perone; nel 2007, con la formazione Coco Noir, arriva a suonare al palazzo reale di Aqaba in occasione del compleanno della principessa Bashma Hussein di Giordania.

Con i "Madai", formazione rock-blues della quale è cofondatore, nel 1996 vince l'Heineken Tour. Ha partecipato due volte alle celebrazioni in onore di Luigi Tenco a Ricaldone, paese d'origine del cantautore scomparso, dividendo il palco prima con Gianfranco Reverberi e poi con Francesco Baccini. 

Nell'aprile scorso ha aperto il primo concerto italiano di Steve Hill, one-man-band canadese tra i più noti in nord America. 

Attualmente, oltre che con il suo live legato all'album, è in tour anche con il duo pianoforte/batteria I Barbablues, un progetto dove l'assenza del basso viene compensata efficacemente dal ritmo impresso dalla mano sinistra sui tasti del piano. Inoltre, come strumentista fa parte della formazione “Uva Rara Band - Blues and More”. 

L’incontro è previsto per le 18.30 nella sede del Club Tenco, ex magazzino ferroviario, lungomare Italo Calvino. Ingresso libero. Il prossimo appuntamento con “Venticinque note” è previsto il 26 gennaio con Ivan Talarico.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium