/ Eventi

Eventi | 13 gennaio 2020, 18:21

'Casa Sanremo' quest'anno al 13° atto: sarà un 2020 scoppiettante mentre il 'Gruppo Eventi' pensa già al futuro

La volontà di Vincenzo Russolillo e dell’Amministrazione, è quella di mantenere un rapporto non certo politico ma con e per la città, in modo da costruire qualcosa di sempre migliore.

'Casa Sanremo' quest'anno al 13° atto: sarà un 2020 scoppiettante mentre il 'Gruppo Eventi' pensa già al futuro

Domani inizia il montaggio del palco che, in piazza Colombo a Sanremo, ospiterà una serie di concerti e di appuntamenti in occasione della settimana del Festival di Sanremo.

Intanto il ‘Gruppo eventi’ sta lavorando alacremente per l’approntamento del Palafiori per la 13a edizione di ‘Casa Sanremo’, la manifestazione che da quest’anno vedrà una stretta collaborazione con la Rai. All’interno troveranno spazio una serie di importanti iniziative con, come sempre la sala stampa radio e tv private ‘Lucio Dalla’. E quest’anno ‘Casa Sanremo’ sarà ‘collegato’ da un tappeto rosso, che unirà l’Ariston con il palco di piazza Colombo ed il Palafiori, per suggellare l’unione tra le tre location che faranno respirare l’aria del Festival.

Ma, pur lavorando duramente per garantire l’inaugurazione del 2 febbraio, il patron Vincenzo Russolillo sta dialogando da tempo con l’Amministrazione comunale, visto che il 2020 è l’ultimo della convenzione in atto, che dovrà essere rinnovata.

Il ‘Gruppo Eventi’ non sta pensando come 14 anni fa, di fare una ‘toccata e fuga’, ma vuole investire ancora su Sanremo, con progetti sempre più grandi e fare un lavoro che sia utile alla città. La volontà di Vincenzo Russolillo e dell’Amministrazione, è quella di mantenere un rapporto non certo politico ma con e per la città, in modo da costruire qualcosa di sempre migliore.

Negli anni la ‘Gruppo Eventi’ è cresciuta nell’organizzazione di ‘Casa Sanremo’, diventando sempre più un tutt’uno con il Festival e l’avvicinamento di quest’anno della Rai ne è l’ulteriore prova. Musica, showcase, convegni e tanto intrattenimento sono e saranno nuovamente la ricetta per un luogo dove il Festival sarà trattato a 360 gradi, quasi 24 ore su 24 dal 2 al 9 febbraio.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium