/ Cronaca

Cronaca | 15 dicembre 2019, 12:51

Pigna: ex locali della Croce Rossa per il 'Coc' e la Protezione Civile, il Sindaco "Dobbiamo essere pronti ad eventi eccezionali"

"Le precipitazioni sono sempre più intense e ravvicinate ed un territorio come il nostro sta rischiando tre volte quanto rischiava prima.

Pigna: ex locali della Croce Rossa per il 'Coc' e la Protezione Civile, il Sindaco "Dobbiamo essere pronti ad eventi eccezionali"

Un luogo dove poter accogliere gli uomini della Protezione Civile a Pigna, in caso di maltempo e di soccorsi. Lo ha deciso il Comune del piccolo centro dell’entroterra, che ha messo a bilancio circa 3.000 per ultimare alcuni ex locali della Croce Rossa, in modo da renderli fruibili per i volontari in occasione delle allerte meteo.

Si tratta di una sorta di ‘Coc’, da utilizzare in caso di necessità, con una stanza con 4 o 5 posti letto, anche per eventuali sfollati. Le stanze si trovano dietro la residenza protetta e sarà anche possibile realizzare una struttura per preparare i pasti ma anche una zona di primo soccorso

La struttura è praticamente a posto e servono solo gli ultimi interventi, come l’acquisto e l’installazione di una calderina per il riscaldamento. “E’ un luogo importante sul modello francese – ha detto il Sindaco di Pigna, Roberto Trutalli - per eventuali problemi che possono accadere. Questo perché le precipitazioni sono sempre più intense e ravvicinate ed un territorio come il nostro sta rischiando tre volte quanto rischiava prima. Quindi abbiamo l’esigenza di mettere in sicurezza gli spazi antistanti il paese, dove i rii convergono e confluiscono nel Nervia. Serve anche avere una Protezione Civile efficiente e, per questo, bisogna avere anche locali adatti al personale”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium