/ Attualità

Attualità | 15 dicembre 2019, 12:32

A Molini di Triora una panchina per ricordare l'amicizia tra Augusto Zucchetto e Adriana Lantrua, il regalo delle due famiglie al paese

"Adriana e mio padre stavano seduti ore al sole, sulla panchina, a parlare e discutere, entrambi sempre fermi sulle proprie idee e innamorati del loro paese" - ricorda Andrea, figlio di Augusto Zucchetto.

A Molini di Triora una panchina per ricordare l'amicizia tra Augusto Zucchetto e Adriana Lantrua, il regalo delle due famiglie al paese

Da qualche giorno a Molini di Triora c'è una panchina per ricordare l'amicizia tra Augusto Zucchetto e Adriana Lantrua. Lui è stato l'anima ed il volto del Santo Spirito, l'albergo ristorante di questo borgo. Lei, invece, è stata per tantissimi anni 'la' postina del paese, una figura che in queste realtà dell'entroterra è importantissima. Tra di loro era nato un ottimo rapporto, fatto di lunghissime chiacchierate e con un occhio sempre alla loro amata Molini. 

A fine ottobre, quando è mancato anche il noto ristoratore, le famiglie hanno voluto fare qualcosa per rendere omaggio ai parenti, due figure conosciute, amate e rispettate in questo paese della Valle Argentina. Ricordando proprio quel tempo trascorso insieme sulla panchina è nata l'idea di ricordarli con un qualcosa che legasse il loro ricordo al paese. 

"Abbiamo donato questa panchina al comune, il 7 dicembre in occasione della Festa di Natale. Si tratta di un gesto in memoria di mio padre, Augusto Zucchetto, noto Ristoratore del paese e di mia suocera Adriana Lantrua, da sempre postina del posto.  Di solito, Adriana e mio padre stavano seduti ore al sole, sulla panchina, a parlare e discutere, entrambi sempre fermi sulle proprie idee e innamorati del loro paese. Ci sembrava un gesto gentile ricordarli così" - ci ha raccontato Andrea, uno dei figli di Augusto Zucchetto.

Una bella storia della Valle Argentina. Un modo per ricordare il valore della comunità che tiene unite le persone nell'amore del proprio paese, come in un'unica grande famiglia.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium