/ Cronaca

Cronaca | 03 dicembre 2019, 17:21

Ventimiglia: dà in escandescenze sulla piazza della Stazione, 30enne marocchino rimpatriato dalla Polizia

Si era buttato in mezzo alla strada, aveva danneggiato alcuni contenitori dei rifiuti, si era denudato di giacca e maglietta e con un frammento di bottiglia di vetro si era procurato delle lesioni ed un consistente sanguinamento nella parte superiore del corpo.

Ventimiglia: dà in escandescenze sulla piazza della Stazione, 30enne marocchino rimpatriato dalla Polizia

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Ventimiglia e dell’Ufficio Immigrazione della Questura, hanno eseguito l’accompagnamento coatto di un cittadino marocchino alla frontiera aerea di Milano Malpensa.

L’uomo, 30 anni, era stato fermato venerdì scorso sul piazzale della stazione ferroviaria, dopo le grida ed i gesti inconsulti che avevano attirato l’attenzione dei presenti. In particolare si era buttato in mezzo alla strada, aveva danneggiato alcuni contenitori dei rifiuti, si era denudato di giacca e maglietta e con un frammento di bottiglia di vetro si era procurato delle lesioni ed un consistente sanguinamento nella parte superiore del corpo.

Con non poca difficoltà i poliziotti lo hanno avvicinato ma, alternando stati di quiete a momenti di improvvisa agitazione, ha cercato lo scontro fisico inveendo contro di loro e proferendo discorsi deliranti. Dopo le cure mediche del caso il 30enne è stato indagato a piede libero per danneggiamento ed avviato l’iter per l’espulsione con il rimpatrio in Marocco, eseguita nel pomeriggio di ieri. E’ stato imbarcato su un aereo diretto a Rabat.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium