/ Cronaca

Cronaca | 01 dicembre 2019, 07:11

Alle 8 scatta l'allerta gialla: ha iniziato a piovere, ieri gara di solidarietà a Cenova per rimuovere il fango (Foto)

La fase perturbata proseguirà anche nelle prime ore di domani mentre, questa mattina ulteriori valutazioni verranno fatte alla luce delle ultime uscite modellistiche e della situazione in atto nella prima parte di oggi.

Alle 8 scatta l'allerta gialla: ha iniziato a piovere, ieri gara di solidarietà a Cenova per rimuovere il fango (Foto)

Ha iniziato a piovere nella notte sulla nostra provincia anche se, almeno per ora, si tratta di una serie di passaggi nuvolosi non particolarmente importanti, in attesa del fronte più ampio che è stato segnalato già nei giorni scorsi e che si sistemerà sul Nord-Ovest della penisola per tutta la giornata.

Al momento, fortunatamente, non si segnalano problemi ma, come anticipato più volte nella giornata di ieri, c’è preoccupazione per i due centri più colpiti, ovvero Rocchetta Nervina e Cenova, frazione di Rezzo. Nel primo caso si spera che la pioggia di oggi non allontani ulteriormente l’intervento già previsto dalla Provincia per la sistemazione della strada sulla Provinciale 68, che da giovedì mattina ha isolato l’intero paese.

Nel secondo c’è il fondato timore che la frana sulla frazione Cenova di Rezzo, possa scendere ancora, provocando ulteriori danni e tenendo ancora fuori casa gli 11 sfollati. Per quanto riguarda la frazione del piccolo centro dell’entroterra, c’è da registrare nella giornata di ieri un enorme gara di solidarietà. Residenti del posto, aiutati da persone arrivate anche da fuori, insieme alla Protezione Civile ed ai mezzi dei Vigili del Fuoco, si sono dati da fare per intervenire e rimuovere il fango ed i detriti dalle vie.

Pala e picco, ma anche ruspe e ‘Bobcat’ hanno lavorato per tutta la giornata con decine di braccia per liberare le case e le strade di Cenova dal fango. Ripuliti anche i tombini nel corso di una giornata di sole che ha aiutato ad intervenire nella zona. Oggi, invece, i residenti di Rezzo si augurano che la pioggia non crei nuovamente problemi, in modo da poter domani riprendere i lavori e, perché no, a breve, proseguire la normale vita a Cenova.

Intanto si attendono le precipitazioni che dovrebbero diventare consistenti ma non particolarmente abbondanti dalle 10 di questa mattina e proseguire per tutta la giornata. Le temperature sono scese ed è sicuramente un buon segno, visto che in montagna l’acqua potrebbe trasformarsi in neve, evitando accumuli in rii e torrenti. La minima di questa notte a Poggio Fearza con -1,4, poi quasi tutte le temperature sono sotto i 10 gradi, tranne la costa che li supera ampiamente con la massima della mattina a Sanremo con 13,4.

L'Arpal ha ieri emanato l'allerta meteo per piogge diffuse. Per quanto riguarda la nostra provincia sarà di livello 'giallo', dalle 8 alle 24 di domani mentre per i bacini grandi dalle 10 alle 24. Situazione analoga per la zona D (entroterra savonese e genovese) Di livello giallo anche per per il centro levante, sempre dalle 8 alle 24 e in tutto il Levante, dalle 12 alle 24. La fase perturbata proseguirà anche nelle prime ore di domani mentre, questa mattina ulteriori valutazioni verranno fatte alla luce delle ultime uscite modellistiche e della situazione in atto nella prima parte di oggi.

Il sole che è stato protagonista fino a ieri ha lasciato spazio a nubi alte che annunciano l’arrivo di una nuova perturbazione atlantica. I fenomeni interesseranno dapprima il centro Ponente estendendosi, dal pomeriggio, al centro Levante: qui sarà presente maggiore instabilità e, dunque, si avrà la possibilità di temporali localmente anche forti. Nelle zone interne di centro Ponente (zona D) saranno possibili dalla sera di domenica anche fenomeni nevosi a quote superiori ai 400-500 metri. Da segnalare il rinforzo dei venti, settentrionali con raffiche di burrasca sul centro Ponente, da libeccio sul centro Levante. Sotto le previsioni nel dettaglio.

OGGI: l'ingresso di un sistema frontale sul Mediterraneo espone nuovamente la Liguria al richiamo di correnti umide e instabili dai quadranti meridionali. Fin dal mattino piogge diffuse di intensità debole/moderata ma persistenti, in progressiva estensione da ABD verso CE; cumulate localmente elevate per effetto dell'orografia o per locale convergenza con correnti settentrionali (in particolare su B). Bassa probabilità di temporali forti. Venti tra forti e burrasca da Nord su ABD, da Sud-Est su CE. Possibili deboli nevicate su D fino ai 400-500 m.

DOMANI: fino a metà giornata ancora deboli piogge residue, in esaurimento nel corso della mattinata su AD, successivamente anche su BCE. Bassa probabilità di temporali forti su C. In serata nuovo rinforzo dei venti da Nord, Nord-Ovest fino a forti su BD, locali raffiche di burrasca.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium