/ Politica

Politica | 29 novembre 2019, 18:04

Sanremo: ritardi e disservizi della RT in città, i capigruppo all’unanimità chiedono chiarimenti all’azienda

Il Grande: “Soddisfazione per aver trovato di nuovo un intento comune su un altro tema delicato per i cittadini”

Sanremo: ritardi e disservizi della RT in città, i capigruppo all’unanimità chiedono chiarimenti all’azienda

La riunione dei capigruppo che si è riunita questa mattina in Comune a Sanremo è tornata ad analizzare uno dei temi maggiormente sentiti in città: i ritardi e i disservizi della Riviera Trasporti. Già altre volte la politica matuziana si era occupata delle diverse problematiche del trasporto pubblico, ma anche dopo il passaggio in consiglio comunale nulla è cambiato.

E così questa mattina i capigruppo Daniele Ventimiglia, Andrea Artioli, Piero Correnti, Roberto Rizzo, Giuseppe Faraldi, Eugenio Nocita e Mario Robaldo, oltre al presidente del consiglio comunale Alessandro Il Grande, hanno votato all’unanimità un documento con il quale si chiedono ulteriori chiarimenti all’azienda. All’incontro ha preso parte anche il sindaco Alberto Biancheri.

I capigruppo hanno quindi formulato una dichiarazione di intenti per: monitorare ulteriormente la situazione relativa ai gravi disservizi da tempo segnalati e contestati; verificare il piano di risanamento economico proposto dalla società, con particolare riferimento all’assunzione di nuovo personale, all’adeguatezza dei mezzi utilizzati a Sanremo oltre che all’audizione di misure atte a contrastare l’evasione. Nel documento, inoltre, si ricorda anche l’impegno dell’amministrazione per il cambio di destinazione d’uso che permetterà alla RT di vendere il deposito di San Martino per fare cassa. Si attende ora una risposta da parte dell’azienda.

Esprimo la mia personale soddisfazione per aver di nuovo ottenuto l’unanimità su un argomento importante per i cittadini - ha dichiarato al termine della riunione il presidente del consiglio comunale Il Grande - c’è l’intento comune di arrivare  alla definizione di una problematica che sta mettendo in difficoltà la città”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium