/ Al Direttore

Al Direttore | 25 novembre 2019, 13:41

Crollo del viadotto nel savonese e frane nell'imperiese: intervento del Consigliere Umberto Bellini

"Auspico che questo dramma sfiorato inneschi un movimento da parte dei Sindaci delle due province, una forte presa di posizione, col supporto del capace presidente Anci, nei confronti del governo".

Crollo del viadotto nel savonese e frane nell'imperiese: intervento del Consigliere Umberto Bellini

“Lo smottamento che ha causato il crollo di un viadotto dell’autostrada Savona-Torino pone non solo il problema della fragilità del nostro territorio stretto tra mare e monti (purtroppo altri smottamenti,certo meno devastanti, si sono verificati in tutto l imperiese e savonese) ma anche quello della difficoltà crescente a raggiungere con mezzi propri l estremo ponente della regione,le nostre zone”.

Interviene in questo modo Umberto Bellini, Consigliere comunale di Sanremo, che prosegue: “La Statale 20 del colle di Tenda, oltre ad essere pericolosa in quanto in caso di piogge consistenti presenta movimenti franosi, è di difficile percorrenza sia per la presenza di sensi alternati sia per l’intoppo del tunnel i cui lavori vanno scandalosamente a rilento. La statale 28 del colle di Nava, che non presenta criticità, costringe però i turisti piemontesi ad uscire dall autostrada a Ceva e percorrere quindi un lungo percorso su strada statale che attraversa molti centri abitati. Dulcis in fundo l’imbocco della Savona-Torino, presenta un imbuto che nei periodi di maggior affluenza crea code chilometriche”.

“Dobbiamo allora rassegnarci ad essere periferia dell’impero – termina Bellini -  oppure fare sentire la nostra voce e fare sì che la riviera delle palme e quella dei fiori siano servite così come si conviene nel 2020? Certo che no ed allora auspico che questo dramma sfiorato inneschi un movimento da parte dei Sindaci delle due province, una forte presa di posizione, col supporto del capace presidente Anci, nei confronti del governo affinché metta in atto un piano di messa in sicurezza del territorio e venga ripresa in considerazione la realizzazione della bretella autostradale Albenga-Ceva, il cui progetto giace da anni nei cassetti dell’Autostrada dei Fiori e mai preso in considerazione dagli organismi statali preposti. Un’opera che ritengo sia ormai non più rinviabile e che secondo me renderebbe meno isolate le nostre belle terre”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium