/ Eventi

Eventi | 22 novembre 2019, 11:39

A Sanremo e Bordighera scatta domani la 15a edizione del ‘Ponente International Film Festival’

Prima a Sanremo e poi, dal 9 dicembre, nella città delle palme.

A Sanremo e Bordighera scatta domani la 15a edizione del ‘Ponente International Film Festival’

Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con il ‘Ponente International Film Festival’, giunto al suo quindicesimo anniversario. Un traguardo da festeggiare con il consueto impegno, un tema importante e tante novità.

La manifestazione cinematografica, organizzata dalla ‘Decima Musa’, torna a Sanremo al Forte di Santa Tecla il 23, 25, 26 e 27 novembre, e a Bordighera nelle sale cinematografiche Olimpia e Zeni, dal 9 al 12 dicembre. Stesse location, stessi luoghi, per proseguire in un percorso di valorizzazione del Ponente Ligure, dei suoi artisti e delle sue eccellenze ambientali, culturali e artigianali, grazie a collaborazioni collaudate e inedite con i registi e le case di produzione ponentine e del Levante, con Festival, associazioni culturali e realtà ambientaliste italiane e internazionali.

Tra i partner: Marevivo, Legambiente, Confartigianato, Cinemambiente, C.O.E., Land Film Network, Cima Prod, Colori Italiani, ZuccherArte, Skull Joke Production, e la consulenza dell'Istituto di Ricerca Tethys, che cura il "Santuario dei Cetacei", la più grande area di tutela dei mammiferi marini del Mediterraneo.

Si rinnovano e arricchiscono i patrocini: le Presidenze del Consiglio, del Senato e della Camera, Mibact, Regione Liguria, Provincia di Imperia, Città di Bordighera, Città di Sanremo, Diocesi di Ventimiglia e Sanremo, Genova Liguria Film Commission, Unicef, Siae, le Società Dante Alighieri di Cipro, e la collaborazione del Polo Museale Ligure - Forte di Santa Tecla.

Anche in questo ‘Numero Quindici’, oltre alla ricerca di "un certo cinema", a volte inedito o di nicchia, sempre originale e sorprendente, un po' cult e un po' colto, sorridente e riflessivo, c'è un filo conduttore importante e di attualità: Mare Nostrum. Mediterraneo, ma non solo, e "nostro", come patrimonio in pericolo, da amare e proteggere, con le sue peculiarità e le sue "creature grandi e piccole", che il Festival ha sempre prediletto.

In programma otto giornate, dieci film, tre documentari, dieci cortometraggi d'autore, web serie e spot mirati, incontri con professionisti del cinema, scrittori, giornalisti ambientalisti, un concerto inaugurale e alcuni momenti conviviali. Un'attenzione particolare è riservata come di consueto ai più giovani, con proiezioni dedicate e il concorso "Critici in erba", che ha già riscosso l'entusiastico gradimento degli studenti e delle autorità scolastiche. In palio, le medaglie offerte dalle Presidenze della Camera e del Senato.

Un'edizione che parla principalmente di mare e di natura, ma anche del territorio Ligure e dei suoi protagonisti, di varia umanità e di animali, attraverso storie intense, nate nei Paesi bagnati dal Mediterraneo e dall'Oceano, caratterizzate dalla ricerca di quel "qualcosa" in più che fa la differenza, e rende il Cinema uno dei più preziosi e potenti mezzi di comunicazione, sensibilizzazione e diffusione artistica e culturale.

Un viaggio per immagini e messaggi forti, eppure poetici, magici e a volte divertenti. Una festa del cinema, dedicata a chi lo ama.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium