/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2019, 19:21

Allerta meteo, Rfi: "Attivati presidi con squadre tecniche, rafforzati i controlli e il monitoraggio della rete"

Saranno oltre 150 i tecnici che monitoreranno i punti più sensibili dell’infrastruttura per assicurarne l’efficienza e garantirne la piena disponibilità per i servizi delle imprese ferroviarie e, quindi, la mobilità delle persone

Allerta meteo, Rfi: "Attivati presidi con squadre tecniche, rafforzati i controlli e il monitoraggio della rete"

In base al bollettino meteo diramato dall’ARPAL, che prevede abbondanti piogge nella giornata di domani, 23 novembre, Rete Ferroviaria Italiana ha attivato presidi straordinari dell’infrastruttura e i Centri operativi sia nella Sala Operativa nazionale sia in quella territoriale.

Saranno oltre 150 i tecnici che monitoreranno i punti più sensibili dell’infrastruttura per assicurarne l’efficienza e garantirne la piena disponibilità per i servizi delle imprese ferroviarie e, quindi, la mobilità delle persone.

Dalle prime ore del mattino, sarà precauzionalmente ridotta a 30 km/h la velocità fra Genova e Acqui Terme, con allungamenti dei tempi di viaggio di circa un’ora. I servizi ferroviari potranno essere ridotti o subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo.

Sono previsti bus nelle stazioni di Genova, Savona, Imperia, La Spezia, Acqui, Milano e Torino per l’eventuale attivazione di servizi sostitutivi, in base all'evolversi delle condizioni metereologiche.

 

Trenitalia ha previsto misure tecniche e organizzative specifiche con oltre 150 addetti per l’assistenza e l’informazione alle persone in viaggio e nelle stazioni e con locomotive e treni diesel per intervenire in caso di peggioramento delle condizioni meteo.

 

Prima di mettersi in viaggio è consigliato contattare il Call Center 89 20 21, consultare la sezione infomobilità e il sito web viaggiatreno.it o seguire i canali social del Gruppo FS Italiane: twitter @fsnews_it; @lefrecce. È possibile ricevere informazioni in tempo reale sul proprio treno e sulla circolazione ferrovia registrandosi al servizio smart caring tramite app Trenitalia.

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium