/ Attualità

Attualità | 21 novembre 2019, 16:28

Sanremo: divertente mattinata per gli alunni dell'Istituto 'Centro Levante' al canile di strada San Pietro (Foto)

“Siamo tre dolcissimi quattrozampe – ‘scrivono’ i tre cagnolini - e vogliamo raccontarvi quale fantastica avventura abbiamo vissuto, accompagnati dai nostri amici umani".

Sanremo: divertente mattinata per gli alunni dell'Istituto 'Centro Levante' al canile di strada San Pietro (Foto)

Si è svolta il 12 novembre scorso una divertente mattinata nella Scuola di San Pietro. Protagonisti sono stati i bambini della Scuola dell'Infanzia, della classe prima della Primaria, le maestre (Daniela, Denise, Nadia, Luciana, Francesca, Carmen), i volontari Enpa del canile di strada San Pietro (Manuela, Pia e Stefano) ed i cagnolini Pepe, Armando e Tato.

“Siamo tre dolcissimi quattrozampe – ‘scrivono’ i tre cagnolini - e vogliamo raccontarvi quale fantastica avventura abbiamo vissuto, accompagnati dai nostri amici umani. Ci presentiamo: Pepe, vivace e intraprendente; Armando, timido ma curioso; Tato, paziente e simpatico. La giornata è iniziata con un bel viaggetto in macchina... dopo un pò di strada ecco che siamo arrivati in un grande giardino. C'era silenzio, non si vedeva o sentiva nessuno. Ci siamo chiesti: e che cosa siamo venuti a fare qui? Forse adesso ci permetteranno di correre e annusare di qua e di là? Che divertimento! Improvvisamente le nostre super sensibili orecchie hanno avvertito tante piccole vocine, il nostro infallibile naso ha fiutato un buon profumo, i nostri occhi attenti hanno visto tanti piccoli bambini che si avvicinavano a noi! Eh già, il bel giardino si è riempito di bimbi con il grembiule colorato, rosa, azzurro, blu...Noi abbiamo pensato: - E chi sono questi? Che cosa vorranno da noi? Ci tireranno le code o le orecchie? Manuela, Pia e Stefano ci hanno tranquillizzato immediatamente... quei cuccioli colorati e sorridenti erano lì apposta per conoscerci, per incontrarci, per imparare che gli animali vanno rispettati e amati: abbiamo giocato insieme, abbiamo fatto le foto e loro hanno portato tanto cibo per noi e per i nostri amici rimasti al canile.  Vogliamo ringraziarli soprattutto per ciò che hanno donato in modo gratuito e disinteressato: dolci e tenere carezze! Noi non sappiamo parlare, possiamo ricambiare con un sonoro "Bau" e uno sguardo affettuoso che dice più di mille parole... Grazie a tutti!”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium