/ Cronaca

Cronaca | 18 novembre 2019, 17:10

Vallecrosia: stalker finisce agli arresti domiciliari, nonostante le restrizioni continuava ad avvicinare l'ex compagna

Gli agenti hanno accertato almeno otto violazioni degli obblighi e dei divieti imposti dal giudice, a dimostrazione della totale indifferenza alle prescrizioni imposte.

Vallecrosia: stalker finisce agli arresti domiciliari, nonostante le restrizioni continuava ad avvicinare l'ex compagna

Un 55enne residente a Vallecrosia è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari per stalking. Gli agenti di Polizia di Ventimiglia hanno eseguito nei giorni scorsi un provvedimento del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Imperia. L’uomo, già autore in passato di maltrattamenti e atti persecutori, solo venti giorni fa era stato colpito da una misura cautelare che gli imponeva il divieto di avvicinamento alla sua ex compagna. Misura che tuttavia non ha rispettato.

Gli agenti hanno accertato almeno otto violazioni degli obblighi e dei divieti imposti dal giudice, a dimostrazione della totale indifferenza alle prescrizioni imposte. Come sempre in questi casi è stata essenziale la collaborazione della vittima e la sua fiducia nelle Istituzioni.

La donna, oppressa dalla continua e morbosa attenzione del suo ex compagno, ha segnalato alla Polizia di Stato ogni tentativo di avvicinamento, anche sospetti e circostanze dubbie o semplici timori. Gli agenti del Commissariato, vagliate le segnalazioni ricevute, hanno richiesto un ulteriore aggravamento della misura restrittiva a carico dell’uomo.

È stata quindi disposta dal Giudice la misura degli arresti domiciliari, eseguita immediatamente dai poliziotti del Commissariato ventimigliese. Tra le prescrizioni imposte, questa volta, anche il divieto di qualsiasi comunicazione con persone estranee alla sua famiglia, ad eccezione di esigenze mediche e delle comunicazioni con il suo avvocato difensore.

In caso di ulteriori violazioni lo stalker rischia adesso il carcere. Parallelamente i poliziotti hanno intensificato il monitoraggio predisposto a tutela della vittima.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium