/ Cronaca

Cronaca | 17 novembre 2019, 08:09

Frana a Ventimiglia: fa discutere la denuncia della Protezione Civile "Avete alzato le mani, sappiate che questo volontario continuerà ad aiutarvi"

Il post pubblicato in queste ore su Facebook ha scatenato tantissime polemiche. Tantissime le manifestazioni di solidarietà che stanno arrivando ai volontari ventimigliesi.

Frana a Ventimiglia: fa discutere la denuncia della Protezione Civile "Avete alzato le mani, sappiate che questo volontario continuerà ad aiutarvi"

"Ora mi domando, come può un volontario continuare ad aiutare se riceve questo?"

Questo l'interrogativo che si pongono alla Protezione Civile di Ventimiglia dopo quanto è accaduto stanotte. Sta facendo molto discutere in queste ore la denuncia su Facebook lanciata dai volontari del gruppo Luciano Veziano. Secondo il racconto qualcuno avrebbe aggredito uno dei volontari impegnati sulla frana che sta interessando la città di confine da alcuni giorni.  

Ecco che cosa hanno scritto ieri i volontari raccontando quello che appare come un gravissimo episodio: "I volontari in questo periodo di mal tempo si sono dedicati alla cittadinanza. Periodo di emergenze , periodo impegnativo. Siamo persone che danno il cuore e senza nulla pretendere. Abbiamo fatto notti, siamo rimasti sotto la pioggia a tutela di chi consideriamo fratello, amico, conoscente. Tutti i notiziari hanno parlato della frana su Ventimiglia, siamo intervenuti, fino alle 6 del mattino siamo rimasti a protezione della zona colpita, abbiamo parlato con la cittadinanza, abbiamo condiviso un problema e risolto in base alle nostre competenze e possibilità. Nonostante fossimo a pezzi, senza dormire, senza riposare, siamo ritornati sul luogo per accontentare anche quell’unico individuo scontento".

"Purtroppo non è bastato, una cosa spiacevole è accaduta questa sera, siamo stati insultati, aggrediti e minacciati solo perché facevano il nostro servizio di 'volontariato'. Servizio dove chi lo presta lascia famiglia a casa, dona il suo tempo e il suo sacrificio per amore della propria città in cambio di un semplice sorriso o un grazie. - sottolineano - Ora mi domando, come può un volontario continuare ad aiutare se riceve questo? Mi spiace terribilmente quando un volontario viene trattato così, non lo merita. Spero che, questo post vi arrivi. perché nonostante Voi avete azzardato ad alzare le mani a chi dà il proprio cuore sappiate che questo volontario lo rifarà, continuerà ad aiutarvi, nonostante tutto, perché la bontà e dignità supera mille volte la vostra inutile arroganza e maleducazione" - termina il racconto.

Il post pubblicato in queste ore su Facebook ha scatenato tantissime polemiche. Tantissime le manifestazioni di solidarietà che stanno arrivando ai volontari ventimigliesi. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium