/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2019, 16:46

Sanremo: riunione tra Amministrazione e residenti per la sistemazione di strada Valloni Tasciaire (Foto)

L’Amministrazione ha ribadito i passaggi necessari alla sistemazione della strada. In pratica il Consorzio che la gestisce deve attivarsi per convocare l’assemblea straordinaria e deliberare l’intervento di rifacimento sulla base del progetto.

Sanremo: riunione tra Amministrazione e residenti per la sistemazione di strada Valloni Tasciaire (Foto)

Si è svolta questa mattina, nella Sala degli Specchi del Comune di Sanremo, una riunione tra l’Amministrazione comunale ed una massiccia rappresentanza dei residenti di strada Valloni Tasciaire, la strada consorziale colpita da una frana che ha precluso il passaggio all’auto, sulla via di accesso alle abitazioni, sopra la frazione di Sanremo.

L’Amministrazione ha ribadito i passaggi necessari alla sistemazione della strada. In pratica il Consorzio che la gestisce deve attivarsi per convocare l’assemblea straordinaria e deliberare l’intervento di rifacimento sulla base del progetto. Sarà necessario richiedere i preventivi e, una volta sistemata la strada e presentando le fatture, il Comune (secondo il regolamento) riconoscerà il rimborso tra il 20 ed il 50%.

Questa mattina erano presenti, tra gli altri, il Sindaco, gli Assessori Donzella e Pireri e gli uffici preposti. Il primo cittadino ha garantito ai residenti il massimo supporto ed il Comune ha già attivato, nella situazione di grave emergenza di alcuni giorni fa, nonostante si tratti di una strada privata, ha allestito una passerella in sicurezza, per garantire il percorso pedonale.

Visto che l’interruzione riguarda circa 50 famiglie, ha anche allestito una ‘pista alternativa’ per le emergenze che va dalla ‘Picchetta’ a San Giovanni. L’Amministrazione ha sollecitato i residenti aderenti al Consorzio, garantendo il massimo supporto, logistico ed economico quando verranno eseguiti i lavori, secondo regolamento. Verrà anche convocata una ulteriore riunione con la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco ed il 118 per gestire eventuali problemi di primo soccorso alle famiglie che al momento vivono oltre la frana.

L’Amministrazione teneva particolarmente alla riunione odierna, per sollecitare gli interventi e per evidenziare che il Comune ha svolto una serie di indagini geologiche e diagnostiche sui terreni sottostanti della frana. In pratica palazzo Bellevue passa lo studio al Consorzio che, in fase progettuale, ne risparmierà il costo.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium