/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2019, 14:29

Sanremo: modificato il bando per gli animali, vincerà l'offerta economicamente più vantaggiosa

"... al fine di avere una maggiore garanzia di tutela del benessere degli animali", con queste parole il sindaco Alberto Biancheri ha giustificato la scelta di modificare il bando che ha scatenato tante polemiche in questi giorni.

Sanremo: modificato il bando per gli animali, vincerà l'offerta economicamente più vantaggiosa

Varrà l'offerta più vantaggiosa e non quella a ribasso per i bando di gara per l'affidamento del servizio di ricovero, assistenza e cura di cani e gatti randagi. Una notizia che arriva a poche ore dal consiglio comunale di Sanremo, dove è attesa la presenza di molti cittadini per chiedere il ritiro del bando di gara per l'affidamento del servizio di affidamento degli animali sul territorio.

In questi giorni la questione del bando ha provocato aspre critiche da parte di cittadini amanti degli animali. In molti hanno chiesto a più riprese il ritiro del bando di gara a fronte invece di un affidamento diretto del servizio, dando nuovamente il servizio all’Enpa locale, che ha ben lavorato negli ultimi anni per l’assistenza ai cani e gatti più sfortunati.

Così a margine dell'assise dove è prevista la protesta dei sanremesi, è arrivata la decisione del Comune. L’Ufficio Ambiente, in accordo con l’Amministrazione comunale, fatte tutte le necessarie valutazioni, ha ritenuto opportuno modificare l’attuale bando di gara. Non si seguirà la forma dell'affidamento diretto ma un diverso modo di aggiudicazione sulla base delle offerte ricevute.

La decisione è stata così motivata dal sindaco Alberto Biancheri: “Fermo restando che vige l’obbligatorietà di effettuare un bando di gara europeo, così come previsto dalle normative vigenti e in linea con i pareri legali richiesti, si è tuttavia ritenuto di intervenire sull’attuale bando e, in particolare, sulla parte che prevede il maggior ribasso come unico strumento di valutazione, prevedendo di sostituirlo con lo strumento dell’offerta economicamente più vantaggiosa al fine di avere una maggiore garanzia di tutela del benessere degli animali”. A questo punto, il prossimo passo, consisterà nel conoscere le tempistiche della nuova scadenza della gara.     

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium