/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2019, 08:32

Nel calcio in Italia si parla di razzismo e, invece, da Ventimiglia ecco un vero gesto di fair play: bravo Alfonso Rea!

L'attaccante del Ventimiglia, verso il 20' del primo tempo (come si può vedere nel video), ha avuto l'occasione di andare a crossare un pallone invitante, ma si accorge dell'improvviso infortunio muscolare occorso al suo diretto avversario, Quispe, accasciatosi a terra.

Nel calcio in Italia si parla di razzismo e, invece, da Ventimiglia ecco un vero gesto di fair play: bravo Alfonso Rea!

A livello nazionale, negli ultimi tempi, si vedono e si sentono cronache calcistiche, che ci offrono purtroppo spettacoli poco edificanti. Soprattutto episodi di razzismo che non fanno bene a quello che unanimemente viene considerato lo ‘sport più bello mondo’.

E, invece, questa volta è la nostra provincia ad offrire uno straordinario gesto di fair play. Ci arriva da Ventimiglia dove, domenica scorsa durante il match di Promozoine tra i locali ed il Dianese&Golfo, Alfonso Rea giocatore della squadra frontaliera ha gettato fuori la palla, invece di proseguire l’azione, visto che un avversario si era infortunato.

L'attaccante del Ventimiglia, verso il 20' del primo tempo (come si può vedere nel video), ha avuto l'occasione di andare a crossare un pallone invitante, ma si accorge dell'improvviso infortunio muscolare occorso al suo diretto avversario, Quispe, accasciatosi a terra.

Qui la decisione di non tramutare l'azione pericolosa e di mettere la palla in fallo laterale. Il pubblico presente sugli spalti del 'Morel', sia di fede granata che di quella giallorossoblu, ha applaudito a lungo il gesto di un giovane ragazzo e un vero uomo: chapeau!

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium