/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2019, 08:11

Ventimiglia: l'Amministrazione riprende in mano il Parco Roya, Scullino "Se arriverà la sdemanializzazione sarà merito di Ferrovie"

“Noi stiamo lavorando nuovamente da mesi sulle aree ferroviarie – termina Scullino - per raggiungere in modo concreto alcuni risultati. Non sono sufficiente annunci, slogan, ma i cittadini di Ventimiglia vogliono vedere i risultati".

Ventimiglia: l'Amministrazione riprende in mano il Parco Roya, Scullino "Se arriverà la sdemanializzazione sarà merito di Ferrovie"

L'Amministrazione di Ventimiglia ha ripreso in mano la pratica dopo sette anni di attese e i risultati arrivano. "Sono fiero che la mia prima Amministrazione sia riuscita, nel ottobre 2008 – ha detto il Sindaco Scullino - a sottoscrivere il primo accordo di programma quadro per dismette le aree ferroviarie del Parco Roya, lungo Corso Genova e a Nervia, zona Campasso, nonché dietro la stazione di Ventimiglia, sotto il quartiere di San Secondo”.

“L'abbiamo firmato in comune a Ventimiglia – prosegue - alla presenza dell'allora Amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato, Regione e Provincia, alla presenza dell'allora Ministro dello Sviluppo economico. Abbiamo avviato le pratiche con la collaborazione di tutte le parti per liberare dai binari quelle aree, abbiamo insieme alle Ferrovie, partner serio e collaborativo, il rifacimento del piano delle ferro, progettato la tangenziale nord e tante altri interventi edilizio-urbanistici. Dopo l'ingiusto commissariamento, in cui lo stesso accordo di programma quadro fu nuovamente sottoscritto dagli stessi commissari nel maggio del 2014, la pratica si è fermata per avviare le opere di sdemanializzazione. Dal 2014 al 2019, ben 5 anni, lo sblocco della pratica sempre annunciata è rimasto fermo. La precedente amministrazione ci teneva sicuramente, non lo dubito, ma con il loro modo di amministrare, nessuno risultato. La mia seconda amministrazione, decisamente meglio organizzata e molto più concreta, in silenzio senza slogan si è attivata per far ripartire il tutto. Se arriverà la sdemanializzazione delle aree del Parco Roya, non è merito nè di Scullino, nè dell'ex sindaco ma del Gruppo FF.SS., della Regione Liguria di Toti, del Demanio. Con la sdemanializzazione i problemi di Ventimiglia non sono risolti, è però determinante per poter consentire alle FF.SS. di poter vendere le aree”.

“Noi stiamo lavorando nuovamente da mesi sulle aree ferroviarie – termina Scullino - per raggiungere in modo concreto alcuni risultati. Non sono sufficiente annunci, slogan, ma i cittadini di Ventimiglia vogliono vedere i risultati. Per quanto riguarda l'accordo di programma che definirà cosa realizzare sulle aree ferroviarie del Parco Roya, dobbiamo entro fine anno, ridefinire quanto stipulato dai commissari nel 2014 che prevedevano una grande fetta di commerciale in dette aree. Abbiamo bisogno di sentire tutte le parti presenti sul territorio, stiamo lavorando per una programmazione che rilanci davvero l'economia e l'occupazione di Ventimiglia".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium