/ Attualità

Attualità | 08 novembre 2019, 11:42

Sanremo: ampia partecipazione ieri alla serata per elettricisti alla Confartigianato

Ad aprire l’incontro è stato il Presidente degli elettricisti della Confartigianato di Imperia Michel Khelif, che ha sottolineato l’importanza di serate tecniche e della continua formazione, annunciando nuove iniziative per il prossimo futuro.

Sanremo: ampia partecipazione ieri alla serata per elettricisti alla Confartigianato

Grande partecipazione ieri sera presso la sede della Confartigianato a Sanremo per l’incontro dedicati agli impiantisti elettrici sul tema “Protezione contro le scariche atmosferiche e le sovratensioni, scelta e applicazione degli SPD. Nuove norme Cei En 62305 (Cei 81-10)”. L’appuntamento è stato organizzato da Confartigianato e DEHN, con la collaborazione di Demo spa.

Ad aprire l’incontro è stato il Presidente degli elettricisti della Confartigianato di Imperia Michel Khelif, che ha sottolineato l’importanza di serate tecniche e della continua formazione, annunciando nuove iniziative per il prossimo futuro. Durante la serata, tenuta dal relatore Fabrizio Borlo, si è parlato anche di componenti per impianti di protezione dai fulmini ed impianti di terra, di protezione da sovratensioni per impianti in B.T., M.T. e A.T, e di attrezzature antinfortunistiche per la messa a terra ed in corto circuito. 

Il fulmine, prima forma di energia elettrica presente nell'universo, è un fenomeno ancora oggi misterioso, difficile da studiare e da controllare. I suoi effetti sono talvolta letali per le persone e per gli edifici e molto più spesso dannosi per le apparecchia-ture elettriche ed elettroniche oggi così diffuse anche nel settore civile. La protezione contro i fulmini e le sovratensioni si realizza con impianti di protezione esterna ed interna (LPS in-terno ed esterno) seguendo le norme del Comitato Tecnico CEI CT 81, le cui interpretazioni risultano però difficili e complesse. È quindi importante che le problematiche connesse alle sovratensioni dovute a fenomeni naturali (fulminazione) ed artificiali (commutazione) ed alla loro limitazione siano esaminate approfonditamente, poiché un impiego non conforme di misure di protezione può a volte aumentare i danni anziché evitarli.

La DEHN, azienda leader nel settore dei componenti per la protezione contro le scariche atmosferiche e le apparecchiature contro le sovratensioni (SPD), organizza insieme alla Confartigianato questo incontro formativo con lo scopo di aggiornare tutti i tecnici del settore sulle problematiche connesse ai fenomeni dalla fulminazione diretta ed indiretta e sulle relative misure di protezione, con riferimento al quadro normativo vigente (norme CEI del Comitato Tecnico CEI CT 81).

La serata si è conclusa con un rinfresco a base di prodotti tipici locali.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium