Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

Cronaca | 21 ottobre 2019, 06:51

Maltempo: forti temporali tra le 4 e le 5, caduti sull'imperiese fino a 20 mm in 10 minuti, danni nel capoluogo. Tutti i dati e le previsioni

Nella nostra provincia le città più colpite risultano quelle della zona attorno al capoluogo. A Diano Marina e nell’entroterra imperiese il violento temporale ha portato qualche decina di millimetri di pioggia in pochissimi minuti intorno alle 4.

La foto del temporale di stanotte (Tonino Bonomo). Sotto i danni in via Agnesi ad Imperia

La foto del temporale di stanotte (Tonino Bonomo). Sotto i danni in via Agnesi ad Imperia

E’ transitata la prima cella temporalesca della perturbazione che, da ieri sera ha iniziato ad investire il ponente della nostra regione. Al momento non si registrano danni particolari ed il ‘grosso’ delle precipitazioni (con forti temporali) si sono registrate intorno alle 4, quando sono caduti in alcune località fino a 10/20 millimetri di pioggia in 5/10 minuti. Acquazzoni molto forti che hanno ovviamente messo a dura prova il terreno e le fognature.

La perturbazione si sta spostando lungo il savonese e la provincia di Genova, dove è attiva da ieri sera l’allerta di livello ‘rosso’, dove però non si registrano gravi problemi, nonostante la forte intensità delle precipitazioni. Nella nostra provincia il più colpito risulta il capoluogo e le città vicine, anche se purtroppo non siamo in possesso dei dati di Imperia, dove le centraline Arpal hanno subito un guasto. A Diano Marina e nell’entroterra imperiese il violento temporale ha portato qualche decina di millimetri di pioggia in pochissimi minuti intorno alle 4.

I danni più importanti si sono registrati proprio nella città di Imperia, dove il temporale ha creato soprattutto allagamenti, non gravi, a sottopassi, negozi e scantinati. Moltissime le chiamate ai Vigili del Fuoco che, dalle 3.30 stanno intervenendo con diverse squadre che stanno rimuovendo l’acqua con le idrovore. Allagamenti anche al tribunale ed al centro di smistamento delle poste. A Ventimiglia, invece, un albero è caduto a causa del vento.

Questi i millimetri caduti da ieri sera alle 6 di stamattina: Diano Marina 48, Ranzo 41, Pontedassio 33, Cipressa 32, Montegrosso Pian Latte e Bajardo 29, Dolcedo e Pieve di Teco 28, Col di Nava 27, Borgomaro e Ceriana 26, Pornassio, Carpasio e Pigna 25, Apricale, Seborga e Triora 24, Montalto e Castelvittorio 22, Sanremo 20, Airole 16, Dolceacqua e Rocchetta Nervina 15, Ventimiglia 13.

Da sabato scorso la quantità di acqua ha raggiunto in alcuni comuni i 200 millimetri, andando ovviamente ad ingrossare i corsi d’acqua. Il picco massimo spetta a Rocchetta Nervina, soprattutto per le piogge di sabato ed ora è a quota 202 millimetri, seguita da Triora con 193, Castelvittorio con 164 e Carpasio con 161. Quindi, nell’ordine troviamo: Pigna 145, Airole e Pieve di Teco 137, Ranzo 135, Montegrosso Pian Latte 116, Apricale e Montalto 103, Pornassio 100, Col di Nava 87, Bajardo 79, Borgomaro 65, Diano Marina 64, Bestagno 45, Dolcedo 41, Ceriana 40, Dolceacqua e Seborga 37, Cipressa 32, Sanremo 30, Ventimiglia 26.

Nessun problema per i corsi d’acqua, costantemente monitorati dall’Arpal. Tutti erano risaliti nel corso del pomeriggio di ieri ma, nonostante i forti temporali delle ultime ore sono scesi decisamente e sotto i livelli di guardia. Nel dettaglio il torrente Impero, nella zona di Pontedassio, è negativo a quota -0,16, ovviamente molto al di sotto dei livelli di guardia (il ‘giallo’ posizionato a 1,6 ed il ‘rosso’ a 2,7). Il torrente Argentina, a Montalto è a quota a 1,58 (5 per il ‘giallo’ e 7 per il ‘rosso’). In località Merelli a 0,78 (livelli di guardia in questo caso a 3 per il ‘giallo’ ed a 4,5 per il ‘rosso’).

Il torrente Armea, è a 0,02 (‘giallo’ a 1,3 e ‘rosso’ a 2). Così come anche il Nervia che, ad Isolabona è a quota 1,04 (livelli di guardia: ‘giallo’ a 3,3 e ‘rosso’ a 4,3). Il fiume Roya è: ad Airole a quota 1,77 (guardia a 3,6 per il ‘giallo’ e 5 per il ‘rosso’); a Torri è negativo a 0,03 (guardia a 2,5 per il ‘giallo’ e 3,5 per il ‘rosso’).

Per quanto riguarda le previsioni, dopo una tregua che stiamo vivendo dalle 5.30 circa, le piogge dovrebbero tornare a colpire la nostra provincia intorno alle 9 e proseguire fino al primo pomeriggio mentre le celle temporalesche dovrebbero colpire principalmente il savonese e la provincia di Genova. Ovviamente, come spesso capita in occasione di fenomeni di questo genere e come accaduto sabato scorso, il cambiamento repentino degli stessi può cambiare la situazione in ogni momento.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 21 novembre
mercoledì 20 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium