/ Economia

Economia | 18 ottobre 2019, 18:22

Pasta Fresca Morena, Daphné e Laboratorio Orafo Taddei sono i tre nuovi Maestri Artigiani associati a CNA Imperia

Ieri la cerimonia a palazzo della Borsa a Genova

Pasta Fresca Morena, Daphné e Laboratorio Orafo Taddei sono i tre nuovi Maestri Artigiani associati a CNA Imperia

Si è tenuta ieri a Palazzo della Borsa a Genova la cerimonia di consegna degli attestati di qualifica di Maestro Artigiano: Regione Liguria e Commissione regionale per l'Artigianato, in collaborazione con il Sistema camerale ligure e le associazioni di categoria, hanno “premiato” ieri 3 imprese associate a CNA Imperia.

La figura del Maestro Artigiano rientra nel progetto di promozione dell’artigianato artistico che comprende il marchio Artigiani in Liguria, previsto dalla Legge quadro regionale n.3/2003.

La qualifica è attribuita dalla Commissione regionale per l'artigianato al titolare o socio di impresa del settore dell'artigianato artistico o tradizionale, che dimostri una anzianità professionale di almeno sette anni, maturata in qualità di titolare, di socio lavoratore o di dipendente qualificato di un'impresa artigiana, che sappia esprimere una elevata attitudine all'insegnamento del mestiere, che superi positivamente un colloquio sui requisiti di professionalità e dimostri approfondite conoscenze tecniche in una delle produzioni artigiane in lavorazioni artistiche, tradizionali e tipiche di qualità, già certificate dal marchio “Artigiani in Liguria”. 

Questi dunque i requisiti che hanno dimostrato di possedere i nostri nuovi Maestri Artigiani della Provincia di Imperia: Pasta Fresca Morena di Ventimiglia, rappresentata da Bruno Ramon, già premiata a dicembre 2018 da Regione Liguria per i 50 anni di attività, la Maison di moda Daphné, nata più di mezzo secolo fa come atelier di Alta Moda a Sanremo e rappresentata per l’occasione dalle sorelle Monica e Barbara Borsotto ed il Laboratorio Orafo Taddei, rappresentato da Marco Taddei accompagnato dal padre Romano, già orafo e incisore fin dagli anni ’50.

Sono 65 in tutta la Liguria gli artigiani che hanno ottenuto la qualifica di “Maestro Artigiano 2019”: salgono quindi a 151 i Maestri Artigiani, imprenditori e maestri d’arte hanno creduto nel marchio “Artigiani in Liguria”. Il titolo riguarda 23 settori dell’artigianato artistico, tradizionale e di qualità: ardesia, arte orafa, birrifici, ceramica, cioccolato, composizione floreale, damaschi, ferro battuto, filigrana, gelateria, lavorazioni in pelle, legno, lapidei, moda e accessori, panificazione, pasta fresca, pasticceria, prodotti conservati, restauro, sedia di Chiavari, tappezzeria, velluti, vetro. 

Siamo davvero orgogliosi dei nostri Maestri, tre realtà storiche, che hanno saputo innovarsi e presidiare il proprio settore di appartenenza grazie alla passione ed alla determinazione nel cercare sempre l’eccellenza. Ed il compito primario della nostra Associazione è proprio quello di valorizzare e tutelare queste abilità, che ogni giorno veicolano la saggezza ed il patrimonio della nostra Provincia” dichiara Michele Breccione, Presidente CNA Imperia.

E conclude Luciano Vazzano, Segretario territoriale: “Siamo fieri di lavorare sul nostro territorio per valorizzarne le eccellenze e per consentire alle imprese nostre associate di ottenere onorificenze quali il titolo di Maestro Artigiano: è doveroso infatti riconoscere il valore di antichi mestieri come affermazione di una identità e presidio di tenuta sociale della comunità”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium