/ Eventi

Eventi | 16 ottobre 2019, 09:09

Jeyel: il giovanissimo artista sceglie Sanremo per la realizzazione del videoclip del suo secondo singolo ‘#Errore’

Due le location scelte da Jeyel, simbolo della città dei fiorì, quale Bussana Vecchia, borgo dove risiedono moltissimi artisti provenienti da tutto il mondo e Villa Ormond, sede di specie rarissime di piante.

Jeyel: il giovanissimo artista sceglie Sanremo per la realizzazione del videoclip del suo secondo singolo ‘#Errore’

Jeyel, Il giovanissimo artista campano sceglie Sanremo per la realizzazione del videoclip del suo secondo singolo, #Errore che in soli due giorni ha superato le 11.000 views.

Due le location scelte da Jeyel, simbolo della città dei fiorì, quale Bussana Vecchia, borgo dove risiedono moltissimi artisti provenienti da tutto il mondo e Villa Ormond, sede di specie rarissime di piante. La produzione dell’artista ha scelto diverse comparse, tutte sanremesi, tra cui due giovani già “avvezzi” alle telecamere, Simone Priolo e Claudia Paglialunga. La produzione del video è stata affidata alla Skull Joke production di Simone Caridi.


Gennaro Casciello, in arte Jeyel, è nato il 5 dicembre del 1996 a Castellammare di Stabia. Fin da piccolo esterna con tutti, la sua passione per la musica e i genitori, accortosi della sua naturale predisposizione alla musica, gli regalano all’età di 11 anni la sua prima chitarra. Nel corso degli anni il ragazzo impara anche a suonare il pianoforte ed inizia a cimentarsi nella scrittura delle sue prime canzoni cercando di farle ascoltare a più gente possibile attraverso dei live nell’istituto scolastico che frequenta. Nel 2015 si diploma al liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Poggiomarino (NA) e l’anno successivo viene convocato dalla Rai per i provini diThe Voice of Italy arrivando fino alle blind audition dove a fermare la sua corsa è Emis Killa. Jeyel non si fa certo abbattere da questo primo ostacolo e da quel momento, comincia a lavorare assiduamente sui social per cercare di farsi conoscere, come tanti ragazzi della sua età in cerca di visibilità e riscontri eseguendo delle cover. La sua idea vincente è quella di “coverizzare”, anche attraverso dei sondaggi lanciati ai suoi followers, i brani del momento taggando l’artista di turno e chiedendo a chi lo segue di taggare a sua volta il cantante originale aggiungendo una menzione per un amico fan dell’artista del caso o della canzone in questione.

La mossa si rivela azzeccatissima al punto che in pochi mesi Jeyel arriva ad avere uno zoccolo duro di seguaci composto da oltre 18.000 persone e i video della sue micro cover raggiungono spesso le 10.000 views. Diversi sono gli artisti che hanno apprezzato queste cover arrivando a condividerle sulle proprie stories di Instagram. Tra loro Shade, Fred De Palma, Enrico Nigiotti e lo stesso Emis Killa che qualche anno fa aveva fermato il suo percorso a The Voice. AttualmenteGennarofrequenta la facoltà di marketing e comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno, lavora e, al tempo stesso, continua a scrivere canzoni. I suoi punti di riferimento sono Fabrizio Moro e Shawn Mendes. Con il primo condivide uno splendido timbro graffiato che gli permette di far sua ogni canzone che ripropone. Nel 2017 esce con il suo primo singolo, “Scusa” che su Youtube raggiunge le 47.000 views. Ad ottobre 2019 è uscito il suo secondo singolo, “#ERRORE”, ma presso il QG Studio sta registrando il suo primo progetto artistico, dato che nel cassetto ha più di trenta brani, chitarra o piano e voce.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium