/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2019, 07:11

Imperia: giro di sim telefoniche a intestatari fittizi, la Procura sequestra uno studio di tatuaggi, indagato il titolare (Foto)

L’attività, ed è questo il motivo del sequestro del locale, avveniva all’interno dello studio in cui l'indagato svolgeva il lavoro di tatuatore

Imperia: giro di sim telefoniche a intestatari fittizi, la Procura sequestra uno studio di tatuaggi, indagato il titolare (Foto)

Un giro di sim telefoniche è stato smascherato dalla Guardia di Finanza di Imperia, portando al sequestro di uno studio di tatuaggi in via Alfieri, su disposizione del Pubblico Ministero Lorenzo Fornace. A finire indagato con l’accusa di falso e truffa, il titolare dello studio, Maurizio Rittore.

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe intestato le sim a persone inesistenti o ignare, per utilizzarle personalmente. Si tratterebbe di centinaia di schede, i cui contratti sarebbero stati stipulati con nomi di fantasia per evitare di pagare i canoni mensili richiesti dalle compagnie telefoniche. L’attività, ed è questo il motivo del sequestro del locale, avveniva all’interno dello studio in cui Rittore svolgeva il lavoro di tatuatore.

Maurizio Rittore, nel 2018 era rimasto coinvolto nell’inchiesta su un presunto gruppo sovversivo di estrema destra. In passato era finito a processo, come assicuratore, nell’ambito di un’indagine dei Carabinieri su truffe alle assicurazioni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium