/ Economia

Economia | 14 ottobre 2019, 06:00

Perché il miliardario Tycoon James Richman è così riservato?

Al giorno d'oggi, la filantropia è diventata l'hobby principale della classe ultra-ricca. Il termine "Investimento d’impatto" è stato coniato in un incontro al Bellagio Center della Fondazione Rockefeller nove anni fa

James Richman: miliardario riservato che investe in progetti di impatto globale

James Richman: miliardario riservato che investe in progetti di impatto globale

Al giorno d'oggi, la filantropia è diventata l'hobby principale della classe ultra-ricca. Il termine "Investimento d’impatto" è stato coniato in un incontro al Bellagio Center della Fondazione Rockefeller nove anni fa.

Da allora, molte società finanziarie e investitori hanno adottato il termine e investito in società e fondi che hanno un impatto sociale o ambientale quantificabile e positivo, oltre ad essere redditizio. Si è visto che almeno 502 miliardi di dollari circolano in tali attività.

Guardando alla filantropia da diverse angolazioni

Questo atto di carità normalmente provoca una reazione positiva nei confronti del donatore. Naturalmente, nessuno potrebbe contraddire che dare via decine di milioni di dollari sia qualcosa di assurdo. L'atto stesso è veramente ammirevole.

Esaminiamo ora questi atti filantropici da un lato diverso. Dal punto di vista della semplice curiosità, perché l’atto di donare una tale quantità di denaro deve essere reso pubblico?

Ora però sorge spontaneo un dubbio. Potrebbe essere possibile che questi atti filantropici facciano parte di un grande piano per guadagnare sempre più denaro? O è una copertura, nel caso, sulla provenienza del denaro di questi miliardari?

Naturalmente, queste domande sembrano inappropriate quando si cercano i motivi dell'intenzione di donare somme di denaro così enormi. Tuttavia, questo modo di pensare cambierebbe un po', se si pensasse che il denaro che viene donato possa essere destinato in primo luogo a risolvere i problemi creati dalla stessa persona che ha fatto la donazione.

Mantenere l'anonimato

Sarebbe, tuttavia, ingiusto giudicare questi miliardari semplicemente analizzando questi atti caritatevoli. Un tizio ha appena dato via 5 milioni di dollari, è difficile dire se è una persona cattiva. D'altra parte, è difficile anche dire se è buono. L'atto filantropico richiede pubblicità? O meglio ancora, ci sarà mai un miliardario abbastanza sincero da fare investimenti di impatto in forma anonima?



Conosciuto per la sua elusione della pubblicità, il magnate della finanza James Richman raramente rilascia interviste

Forse è la propensione al segreto per quanto riguarda il suo fondo privato, o forse la sua deliberata elusione della ribalta, ma il riservato miliardario di origine lettone fa investimenti d’impatto già da un po’.

Pochissime persone hanno sentito nominare James Richman, ma per i suoi clienti, il finanziere miliardario ha sostenuto attività e iniziative che hanno come obiettivo quello di elevare la qualità della vita dell'umanità. L'unica differenza è che non ha bisogno delle luci lampeggianti delle telecamere, né del numero di reazioni che otterrà dai social media. Inoltre, non ha bisogno o non vuole avere una voce più influente nel processo decisionale, come fanno altri miliardari.

Amalfi, Italia

Con i suoi ingenti investimenti in tutto il mondo, ha recentemente ampliato i suoi investimenti privati in Italia - in particolare ad San Remo, Amalfi, Portofino e Capri, con particolare attenzione agli sviluppi del lusso, ampliando anche le sue opere filantropiche nelle zone svantaggiate del paese.

Non c'è bisogno della ribalta

I suoi clienti, ugualmente reticenti alle telecamere, hanno riferito di essere affascinati da come questo genio finanziario si tenga lontano dallo sfarzo e dal glamour del mondo finanziario. In genere è naturale per la maggior parte degli investitori professionali farsi un nome, soprattutto quando hanno dato consigli finanziari funzionali e tempestivi ai loro clienti.

Questo aumenta la loro reputazione e credibilità, e, allo stesso tempo, aumenta il compenso che fanno pagare ai loro clienti. I clienti di Richman, tuttavia, non sanno cosa rispondere quando gli viene chiesto di spiegare come l'investitore miliardario è riuscito a mantenere un basso profilo anche dopo dieci anni consecutivi di investimenti redditizi.


Quando ci pensi, però, questo ha senso per un ragazzo che non usa nemmeno i social media.

Cresciuto nella regione di Tukums, in Lettonia, James Richman non è mai stato abituato a interagire socialmente. La sua sindrome di Asperger aveva compromesso le sue capacità di comunicazione verbale e non verbale sin dalla giovane età.

È stato spesso fonte di imbarazzo in quanto l'autismo ad alto funzionamento gli ha anche reso difficile in passato far fronte alle attività scolastiche e imparare attraverso i modi tradizionali. Quello che sembrava un handicap nei suoi primi anni sarebbe ironicamente diventato la sua più grande risorsa durante l’età adulta, dal momento che il suo autismo ad alto funzionamento gli a permesso di riconoscere modelli nei mercati finanziari che sono inconcepibili per una mente normale.

Il suo cammino verso la grandezza, tuttavia, era pieno di sfide ostiche. Dopo aver lasciato la sua casa e la scuola all'età di quindici anni, a James furono insegnate le lezioni della vita nel modo più duro.

Richman non pensava che la scuola normale potesse andar bene per le sue passioni. All'età di 15 anni abbandonò la scuola e se ne andò di casa. Vedeva il mondo semplicemente in modo diverso e fu assorbito dall'osservazione di schemi in cose di tutti i giorni che chiunque altro non si sarebbe nemmeno preoccupato di guardare.

Questo sarebbe diventato molto utile per lui nella sua carriera da investitore, ma non prima di aver affrontato alcune tragedie nella sua vita.

James avrebbe dovuto sopportare il lavoro manuale per provvedere alla sua famiglia. Ebbe un matrimonio disastroso e fu testimone della tragica morte di sua figlia. Il suo piccolo angelo morì a causa di sistemi sanitari difettosi che venivano utilizzati nella sua città natale.

Ci sono state altre segnalazioni simili di negligenza medica nella zona, come quello di una donna russa erroneamente imbalsamata viva. Richman vuole semplicemente evitare che simili eventi possano accadere di nuovo a nessuno.

Aumento degli investimenti nelle regioni in via di sviluppo

James Richman, secondo quanto riferito, ha investimenti nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA), un'area nota per avere il più grande divario sociale nel mondo. I rapporti nel 2016 mostrano che il 10% della popolazione, in termini di reddito, ha effettivamente guadagnato il 60 per cento del reddito totale della regione.

Questo include che l'1 per cento guadagna oltre il 25 per cento totale dei guadagni della regione. Nel frattempo, il Nord Africa deve far fronte a cinque principali minacce alla sicurezza, e si tratta di terrorismo, insurrezioni e controinsurrezioni, minacce alle frontiere, sicurezza economica e sicurezza umana.

Ha investito in iniziative che si concentrano sulla lotta alla fame, sul miglioramento dell'istruzione e sulla promozione dei sistemi sanitari. Attualmente sta facendo uso dei suoi talenti dati da Dio al fine di portare abbastanza fondi alla popolazione meno fortunata delle regioni africane e MENA.

Percorrere un percorso diverso

James Richman ha avuto un percorso diverso dagli altri miliardari. Lui non è in alcun modo simile, in termini di personalità, a certi celebri magnati. Spesso, gli investitori che lo conoscono personalmente lo paragonano a Warren Buffett, talvolta definendolo come la "versione più giovane e migliore" del magnate miliardario.

Ha toccato il fondo nella sua vita ed è stato un membro delle classi sociali più basse. Inutile dire che il suo anonimato ci renderebbe anche difficile giudicare la sua vera personalità, il fatto che scelga di tacere, dice molto di lui.

ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium