/ Attualità

Attualità | 11 ottobre 2019, 10:56

Taggia: servizio civile, c'è tempo fino al 17 ottobre per presentare domanda per i 4 posti messi a disposizione da Caritas

Sono disponibili ben quattro posti nell'ambito del Progetto “Impariamo Giocando” per attività con minori e donne in situazione di difficoltà presso la Casa Miracolo della Vita a Taggia.

Taggia: servizio civile, c'è tempo fino al 17 ottobre per presentare domanda per i 4 posti messi a disposizione da Caritas

E' stata prorogata fino a giovedì 17 ottobre, alle 14, la scadenza del bando per il servizio civile nazionale. Ne dà notizia la Caritas della Diocesi di Ventimiglia-San Remo, dove sono disponibili ben quattro posti nell'ambito del Progetto “Impariamo Giocando” per attività con minori e donne in situazione di difficoltà presso la Casa Miracolo della Vita a Taggia.

“Il Servizio Civile Nazionale ha la finalità di concorrere alla difesa della Patria con mezzi nonviolenti, di favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale, di promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed all'educazione alla pace fra i popoli. Il Servizio Civile Nazionale è un'importante esperienza di crescita umana e di formazione nel campo dell'assistenza sociale, dell'animazione, della promozione culturale e della tutela dei diritti” - spiegano da Caritas.

Possono presentare domanda tutti i giovani dai 18 ai 28 anni (è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un solo progetto). Il servizio prevede un impegno di 25 ore settimanali per 12 mesi ed un percorso di formazione generale e specifica. Ai volontari selezionati vengono garantiti: un contributo mensile di 439,50 Euro, il riconoscimento di crediti formativi o del tirocinio, la copertura assicurativa, l'Attestato Nazionale di fine servizio.

Inoltre, Caritas Italiana cerca volontari per i progetti all'estero: in Medio-Oriente, Libano; in Asia, Filippine, Indonesia, Sri Lanka e Thailandia; in Europa, Albania, Bosnia e Erzegovina, Serbia, Grecia e Repubblica Moldova; in Africa, Gibuti, Senegal, Sierra Leone, Etiopia, Rwanda e Kenya; in America Latina, Guatemala, Haiti e Nicaragua. Oltre al contributo mensile di 439,50 Euro, chi svolge il servizio civile all'estero riceverà anche una indennità aggiuntiva ed è spesato per i viaggi, il vitto e l'alloggio. “Le domande vanno presentate on line collegandosi al sito: https://domandaonline.serviziocivile.it".

"Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità: I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede".

"I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa" - concludono.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium