/ Attualità

Attualità | 09 ottobre 2019, 12:18

A Taggia è ripartito il 'Pedibus' con i volontari del servizio civile ed i genitori. Un'opportunità offerta da 8 anni dalla scuola Mazzini

Il progetto Pedibus è attivo da almeno 8 anni sulla scuola primaria di Levà, dell'Istituto Comprensivo di Taggia.

A Taggia è ripartito il 'Pedibus' con i volontari del servizio civile ed i genitori. Un'opportunità offerta da 8 anni dalla scuola Mazzini

Questa mattina a Taggia è ripartito il 'pedibus'. Si tratta di uno scuolabus umano con alcuni genitori ed i ragazzi del servizio civile impegnati a portare in classe i bimbi aderenti, della scuola primaria di Levà (Istituto Comprensivo di Taggia ndr).

Da almeno 8 anni viene riproposto questo servizio che ad ogni edizione interessa molte famiglie. I bimbi partono da via San Francesco e raggiungono a piedi la scuola Mazzini, sotto l'occhio attento degli adulti.  

I giovani volontari sono l’autista ed il controllore di questa colorata carovana, con il compito si chiudere la fila e garantire che tutti i bambini siano sotto controllo. Tutti i partecipanti, accompagnatori compresi, sono dotati di una pettorina gialla che garantisce un’alta visibilità. Il progetto prevede la predisposizione di un “giornale di bordo” nel quale sono elencati tutti i bambini che hanno aderito all’iniziativa. Il giornale di bordo viene compilato ad ogni viaggio, a cura di uno degli accompagnatori.

Non è possibile accogliere bambini non registrati strada facendo. Per questo ad inizio anno scolastico, gli alunni che vogliono salire sul Pedibus, devono presentare formale istanza di partecipazione alla scuola che provvederà alle comunicazioni necessarie agli accompagnatori. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium