/ Sanremo Ospedaletti

Sanremo Ospedaletti | 07 ottobre 2019, 16:12

Sanremo: furto ai danni di un anziano al Pronto Soccorso, il racconto della figlia “Quando abbiamo ritrovato il suo portafoglio era vuoto”

“Ovviamente non si può accusare nessuno e anche la persona in questione difficilmente leggerà queste parole. Ma se per caso lo facesse la invito almeno a darli in beneficenza”

Il Pronto Soccorso di Sanremo

Il Pronto Soccorso di Sanremo

Increscioso episodio ieri al Pronto Soccorso di Sanremo. Come racconta alla nostra redazione Valeria Valenzise, qualcuno ha pensato bene di rubare i soldi dal portafoglio di un anziano che si trovava lì in attesa di cure. 

Scrive la nostra lettrice Valeria: “Ieri, dalle 15 alle 23, sono stata al Pronto Soccorso con mio papà. Al di là della solita ‘giornata persa’ è successa una cosa che definire vergognosa è dir poco. Dopo che mio papà è stato visitato, vengo fatta accordare in sala d’attesa, mentre lui viene portato a fare un elettrocardiogramma e poi in bagno per un prelievo di urina. Subito dopo questo piccolo tragitto, mi fa chiamare disperato perché non trova più il portafoglio che aveva nella tasca posteriore dei pantaloni. Ovviamente nessuno ha visto nulla, nessuno lo trova.  Data la sua sicurezza e conoscendolo chiedo di rifare il percorso che aveva fatto e guardare e il portafoglio viene ritrovato in bagno, dove era stato per il prelievo. Diviene riconsegnato, ma i soldi erano spariti. Il tutto in un pomeriggio di relativa calma e senza nessun ‘migrante sporco nero e cattivo’. Non aveva milioni, ci saranno stati 40/50 euro, ma per un 80enne che vive di sola pensione sono tanti”.

“Mi domando come sia possibile rubare dei soldi in un Pronto Soccorso, oltretutto aprendo il portafoglio dove ci sono carta di identità e patente che dimostrano che si tratta di un anziano - conclude Valeria Valenzise - come fate a guardarvi allo specchio? Ovviamente non si può accusare nessuno e anche la persona in questione difficilmente leggerà queste parole. Ma se per caso lo facesse la invito almeno a darli in beneficenza, perché sono soldi procurati in un modo così subdolo.‘L’occasione fa l’uomo ladro’ si dice, ma certe occasioni rivelano la vigliaccheria schifosa dei certa gente”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium