/ Cronaca

Cronaca | 07 ottobre 2019, 17:26

Sanremo: festeggia il matrimonio violando gli arresti domiciliari, tunisino 27enne denunciato dalla Polizia

Arrivati vicino alla sua abitazione, hanno visto l’uomo seduto in un bar vicino casa che, nella speranza di non essere riconosciuto, è corso verso il portone d’ingresso, facendo immediato rientro in casa.

Sanremo: festeggia il matrimonio violando gli arresti domiciliari, tunisino 27enne denunciato dalla Polizia

In occasione dei quotidiani controlli delle persone sottoposte al regime degli arresti domiciliari (per verificare la presenza in casa negli orari disposti dall’Autorità Giudiziaria) un tunisino di 27 anni, H.A. è stato scoperto dagli agenti di Polizia fuori casa, nonostante fosse agli arresti domiciliari.

Arrivati vicino alla sua abitazione, hanno visto l’uomo seduto in un bar vicino casa che, nella speranza di non essere riconosciuto, è corso verso il portone d’ingresso, facendo immediato rientro in casa.

Dopo pochi istanti gli agenti hanno bussato alla sua porta e l’uomo, ancora affannato dalla corsa, li ha ricevuti. Interrogato sul perché non si trovasse in casa, ha detto di aver ricevuto un permesso speciale per sposarsi. Indossando ancora l’abito da sposo e mostrando la fede nunziale, lo straniero ha detto di essere appena tornato dal Comune di Sanremo ove aveva celebrato le nozze con la sua sposa.

Avendo violato le prescrizioni imposte dal Giudice (essendo rientrato a casa 3 ore dopo l’orario autorizzato) gli agenti non hanno potuto far altro che contestargli la violazione commessa.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium