/ Sport

Sport | 21 settembre 2019, 07:21

L’ultramaratoneta Michele Graglia lanciato verso un nuovo record: due maratone al giorno nel Deserto dei Gobi, 2.500 chilometri in quattro settimane

L’atleta di Taggia a gennaio è entrato nel Guinness World Record con la sua traversata del Deserto di Atacama (Cile) in 8 giorni, 16 ore e 58 minuti

Michele Graglia

Michele Graglia

Da Taggia ai deserti più spaventosi del mondo, dalle passerelle di moda alla fatica di giorni e giorni contando solo sulle proprie gambe. L’epica carriera di Michele Graglia ormai non conosce confini e l’atleta di Taggia ora è lanciato verso un nuovo record.

A gennaio è entrato nel Guinness World Record con la sua traversata del Deserto di Atacama (Cile) in 8 giorni, 16 ore e 58 minuti e ora punta a un altro deserto a dir poco spaventoso: i Gobi. L’dea rasenta la follia per un ‘normale’, ma non per un ultramaratoneta di portata internazionale come Michele Graglia: due maratone al giorno nel Deserto dei Gobi per un totale di 2.500 chilometri in quattro settimane.

Le avventure di Michele Graglia nei deserti più ‘cattivi’ del mondo è iniziata nel 2018 con la sua vittoria (la prima di un italiano) alla Badwater, 217 chilometri nella Death Valley in California. Poi il Guinness World Record e ora la sfida al Deserto dei Gobi.

Sono molto grato a tutti coloro che hanno sostenuto questo progetto e hanno creduto in questa ‘strana’ idea di correre per settimane intere in uno degli ambienti più remoti e difficili del pianeta - commenta un emozionato Michele Graglia - circa 2 mila chilometri (1.200 miglia) da Est a Ovest per sensibilizzare riguardo alla necessità di lottare per la conservazione della natura e dell’ambiente. L’inizio è fissato alle 6 del mattino dal piccolo villaggio di Bayandelger (40 miglia dal confine cinese) attraverso il deserto verso Altai, un piccolo villaggio alla base della catena montuosa dell'Altai vicino al Kazakistan”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium